energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Aprile Resistente in memoria di Silvano Sarti, il partigiano ‘Pillo Cronaca

Firenze – Una ricostruzione dei momenti dolorosi ed esaltanti della resistenza fiorentina legando strade, piazze, monumenti agli uomini che combatterono per la libertà di Firenze. L’edizione 2019 di Aprile Resistente organizzata dal Quartiere 4, l’Archivio Movimento di Quartiere Firenze e l’Anpi Isolotto Circolo Sergio Rusich si arricchisce della “Mappa dei Partigiani” a cura di Franco Quercioli. 

Quercioli “riporta ora al ricordo di chi ha vissuto quel periodo o all’attenzione di chi non ne sa nulla, gli spazi di vita dei giorni della guerra e dell’occupazione tedesca quando, come dice il poeta, la notte si invocava il giorno/e il giorno
era più torvo della notte – scrive lo storico Marco Capaccioli nell’introduzione al libro illustrato – Appare così dalla mappa del Quartiere 4, che attraversiamo tutti i giorni, un altro quartiere di cui tutti siamo in qualche modo eredi: dalle case dove hanno vissuto i partigiani ai punti in cui hanno colpito i cecchini tedeschi, dal pronto soccorso di
fortuna ai luoghi delle fucilazioni, dai ponti sull’Arno alle prime case del popolo nate nei primissimi anni della democrazia”.

L’intero programma di manifestazioni è caratterizzato da una grande varietà di eventi, che rende conto della ricchezza di idee che nasce dalla Resistenza e dalla Lotta di Liberazione: cultura, diffusione fra i giovani e nelle scuole, commemorazioni e passeggiate per vedere di persona e toccare con mano i luoghi e le memorie che essi trasmettono.

Gli eventi del 2019 sono dedicati in particolare a Silvano Sarti, il partigiano Pillo scomparso recentemente. 

Programma:

venerdì 12 aprile, ore 17, BiblioteCaNova Isolotto (via Chiusi): “La Mappa dei Partigiani”, Antifascismo e Resistenza nel Quartiere 4: luoghi, eventi, personaggi. Presentazione a scuole, associazioni e cittadini della mappa e della guida ai percorsi. Con: Franco Quercioli, coordinatore del progetto; Giuseppe Matulli, presidente Istituto Storico della Resistenza; Vania Bagno, presidente Anpi Firenze. Intermezzi a cura dei prof. Mirko Carroli e Iacopo Rugiadi, sez. musicale I.C. Pirandello. A seguire “Il treno della memoria”. Gli studenti di Liceo Rodolico, Isis Galilei e Istituto Agrario, insieme ai loro insegnanti, raccontano Auschwitz. Coordina Silvia Rusich, Aned Firenze, con i prof. Alessandro Paoli, Silvia Cosimi e Mariassunta Pirillo. Nel corso della serata sarà inaugurata la mostra di disegni di Roberto Fiordiponti sui luoghi partigiani di Mantignano e Ugnano;

lunedì 15 aprile, ore 9.30, I.C. Pirandello/Scuola Ambrosoli: “4 Agosto 1944: i luoghi della memoria”, incontro con insegnanti e alunni, dal Giardino dei caduti agli eventi di Mantignano e Ugnano. Percorso didattico a cura di Maurizio Dell’Agnello, con riferimento ai disegni di Roberto Fiordiponti;

martedì 16 aprile, ore 9.30, Cimitero di Soffiano: “La Terrazza dei Partigiani, la Spoon River di Soffiano”, letture a cura di studenti e insegnanti del Liceo Rodolico. Le letture sono il risultato di un lavoro con la classe III F. I testi, che si ispirano alle tombe dei caduti, partigiani e civili, sono stati elaborati dagli studenti in un lavoro di gruppo, coordinato da Franco Quercioli, con i docenti: Francesco Bini Carrara, Cristiana Felici Puccetti, Sibilla Mischi;

mercoledì 24 aprile, ore 17, Circolo Arci P. Pampaloni, via Maccari 104: Inaugurazione Mostra Fotografica “La Liberazione di Firenze”, a cura del Club Idea Fotografica. Omaggio a Red Giorgetti, fotografo. La mostra sarà aperta fino a domenica 28 aprile (negli orari di apertura del Circolo);

giovedì 25 aprile, ore 15.30: “Il percorso dei partigiani”, dalla Casa del Popolo di San Bartolo a Cintoia alle chiese di Mantignano e Ugnano, lungo i luoghi che videro protagonisti i partigiani della I Zona dei Distaccamenti Sap di San Bartolo, Mantignano e Ugnano nei primi giorni dell’agosto 1944. Ritrovo alla Casa del Popolo di San Bartolo a Cintoia. Ore 17: merenda sociale alla Casa del Popolo “Ruggero Taddei”. Musica, letture e video “La Mappa dei Partigiani”. Il percorso di andata misura circa 3 km ed è praticamente pianeggiante. Si consiglia di indossare abiti comodi e scarpe da trekking e di portare una bottiglia d’acqua.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »