energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Arriva a Lucca la campionessa paralimpica Martina Caironi Notizie dalla toscana

Lucca – Arriva a Lucca la campionessa paralimpica Martina Caironi, oro a Rio 2016 e plurimedagliata nei 100 metri e nel salto in lungo. L’incontro avrà luogo venerdì 24 novembre, dalle ore 10 alle 17 nella sede di Michelotti Ortopedia in via Lippi Francesconi 1256 S/M dove si svolgerà in collaborazione con Ottobock l’Experience Day .

Martina è testimonial del Team “Noi Ambasciatori”, un gruppo di persone con disabilità, con esperienze diverse ma simili per la passione per lo sport e la tenace determinazione nel perseguire i loro obiettivi. Dopo il riuscitissimo incontro con Roberto Bruzzone presso il Polo Scientifico Tecnico Professionale E. Fermi – G. Giorgi di Lucca, Michelotti Ortopedia porta in città un altro simbolo di come lo sport possa farsi veicolo di rinascita e capacità di superare barriere e limiti, sia fisici che mentali. L’intento, ancora una volta, è quello di diffondere una visione nuova sul mondo della disabilità. All’Experience Day del 24 parteciperanno amputati, medici e fisioterapisti, nonché una delegazione di studenti del Liceo Scientifico Sportivo lucchese.

A Martina Caironi, atleta bergamasca classe 1989, la vita è cambiata nel 2007, per colpa di un incidente in motorino che gli è costato l’amputazione della gamba sinistra, sopra il ginocchio. La sua voglia di ripartire l’ha portata nel 2010 a cimentarsi con le gare di atletica. Da allora è iniziato un cammino fatto di successi nelle specialità dei 100 metri T42 e nel salto in lungoT42. Il suo palmares parla di un oro ai Giochi Paralimpici di Londra 2012 e uno alle Paralimpiadi di Rio 2016 dove è stata la portabandiera azzurra, più altre medaglie iridate ai Mondiali di Doha 2015 e Lione 2013, e una serie di altri traguardi. Quale sia il prossimo lo dice lei stessa: “Mi sto allenando per gli Europei di Berlino 2018, dove sarò alla prova sempre sui 100 metri e nel salto in lungo”.

A Lucca, Martina racconterà la sua storia, il suo percorso riabilitativo e protesico e la sua esperienza di campionessa paralimpica, al fine di creare un’occasione di confronto con altre persone protesizzate, specialisti del settore e gli studenti.“Parlerò – afferma Martina – dei miei successi sportivi, di cos’è lo sport paralimpico a livello internazionale e di cosa significhi essere un atleta ad alto livello, ma anche di come si è evoluta la percezione che ho del mio corpo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »