energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Arriva in Italia “Seminare il futuro” Ambiente

L’iniziativa, nata in Svizzera nel 2006 è oggi proposta in 11 Paesi europei. Nel 2010 ha registrato la presenza di 7.000 partecipanti. Anche in Italia nelle aziende partecipanti intere famiglie potranno spargere a mano semi di cereali e vedere crescere nel tempo il frutto del loro lavoro. Il 16 ottobre, siamo dunque tutti invitati a seminare. A provare quel gesto antico e ormai dimenticato, di spargere il seme nella terra che i vecchi contadini accompagnavano con l’augurio di messi sane e copiose. “Seminare il futuro” arriva in Italia per iniziativa di Ecor NaturaSi, la grande catena di distribuzione e di negozi bio: vi hanno aderito importanti aziende agricole biodinamiche che si apriranno al pubblico invitandolo a passare insieme una domenica in campagna e scoprire da dove vengono il grano, il riso, il mais e per gustarsi un pranzo con prodotti bio. Un’occasione per vedere da vicino il lavoro di aziende che hanno scelto metodi agricoli che sanno conservare la fertilità della terra e garantire la qualità dei prodotti, adatti alla salute dell’uomo e degli animali. Un’agricoltura che usa solo semi che provengono da un lungo processo di selezione, che sono riseminabili, che rinuncia all’uso di ibridi e alla manipolazione genetica. Alla San Cristoforo, il proprietario Franco Pedrini distribuirà per la semina, una misura a ciascuno, i suoi preziosi semi di farro monococco, una specie antica già usata dai romani, oggi riportata a nuova vitalità, grazie alle ricerche fatte presso l’università di Milano, particolarmente interessante per i suoi bassi contenuti di glutine che la rende altamente digeribile e per la sua robustezza che sa resistere agli effetti dei cambiamenti climatici. La porzione di terreno seminata sarà poi contraddistinta da uno striscione sul quale i partecipanti lasceranno la loro firma: per un anno poi, fino alla raccolta, chiunque potrà vedere la crescita dei cereali seminati. In azienda, 40 ettari coltivati a cereali e foraggi, sarà possibile vedere il ciclo completo di produzione della pasta di semola di grano duro nelle varie fasi di lavorazione che vanno dalla conservazione del seme, alla macina dei grani, alla panificazione. La partecipazione all’evento è gratuita. Bello andarci con i bambini. Attenzione però: in alcune aziende i posti sono già esauriti, conviene affrettarsi. Controllare indirizzi e disponibilità su www.seminareilfuturo.it.


 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »