energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Arte di sera, musica e aperitivi chic? Tutto al museo! Cultura

Belle novità per le serate estive: ogni martedì dei mesi di luglio, agosto e settembre, la Galleria dell’Accademia rimane aperta fino alle ore 22 con ingresso a pagamento. In occasione dell’apertura prolungata vengono effettuate visite guidate gratuite alla mostra “Arte torna arte” e al dipartimento degli strumenti musicali all’interno della Galleria dell’Accademia, con inizio alle ore 19 e alle ore 20.30. Il percorso guidato illustra le tappe del rapporto tra l’arte antica e le creazioni del Novecento fino alla contemporaneità. In questo emblematico spazio museale, carico della forte presenza del David e dei Prigioni di Michelangelo, le operatrici didattiche illustrano tutti i linguaggi con cui si esprime l’arte contemporanea presente in mostra: dalle tecniche più tradizionali quali la pittura, la scultura, il disegno, la fotografia, fino al video e alle installazioni ambientali, offrendo al pubblico l’esperienza di un continuo contrappunto tra passato e presente. Inoltre tutti i giovedì, durante i mesi di luglio, agosto e settembre, il museo e la mostra “Arte torna arte” sarà visitabile con ingresso libero, dalle ore 19 alle 22. Si segnala poi la performance di Martin Creed, Work n. 850 Runners che avrà luogo tutti i martedì e i giovedì di luglio, agosto e settembre dalle ore 19 alle ore 22. La performance prevede la presenza di corridori che, in particolari momenti dell’apertura del museo al pubblico, corrono ogni trenta secondi all’interno dello spazio, eseguendo degli scatti e percorrendo alla massima velocità la lunghezza delle sale della Galleria dell’Accademia. L’azione compiuta dai corridori connota l’esperienza stessa della fruizione artistica come un “esempio di vitalità”, una modalità attiva di relazione con l’opera. La performance assume poi ulteriori  significati, sia in relazione alla presenza dell’immanente e immobile corpo marmoreo del David, sia in relazione alla velocità di consumo dell’offerta museale da parte dei visitatori. La realizzazione della performance è a cura della Associazione Sportiva Atletica Firenze Marathon.

“Aperitivo Ad Arte” è diventato un evento di successo, di cui si parla in città! E così, nel mese di agosto l’appuntamento più intrigante dell’estate si sposterà al Museo Nazionale del Bargello (nella foto), grazie alla collaborazione tra Polo Museale Fiorentino, Firenze Musei, Ataf, Il Bisonte, AF Communications.  L’inaugurazione di “Aperitivo Ad Arte” al Bargello è fissato mercoledì 1° agosto, dalle 19 in poi con “cocktail e granite”; poi proseguirà ogni martedì sera nell’arco dei mesi di agosto, settembre e fino al 9 ottobre. Nel museo diretto da Beatrice Paolozzi Strozzi si potrà visitare la Sala di Michelangelo e del Rinascimento Fiorentino – che ospita anche tante opere di altri grandi artisti come Giambologna, Cellini, Ammannati, Danti e Bandinelli – così come la mostra Fabulae Pictae. Miti e storie nelle maioliche del Rinascimento; in più, come sempre, sarà possibile gustare un aperitivo in uno dei luoghi d’arte più suggestivi di Firenze. L’ingresso costa 12 euro e anche in questo caso è consigliata la prenotazione chiamando il numero 055.294883. Intanto, fino alla fine di luglio, “Aperitivo Ad Arte” prosegue agli Uffizi – orario 19 -22 e ingresso 12 euro – permettendo di visitare le cosiddette “Sale blu” dedicate ai pittori stranieri del XVI-XVIII secolo e di sorseggiare un aperitivo ammirando uno dei panorami più suggestivi di Firenze, in orario esclusivo. Ci sono ancora posti disponibili per le serate del 19 e del 26 luglio e, dopo la sosta durante il mese di agosto, agli Uffizi “Aperitivo Ad Arte” riprenderà per tutto il mese di settembre, puntualmente ogni giovedì sera.

Grazie allo stimolante invito del Direttore della Galleria Palatina, la Scuola di Musica di Fiesole offre una piccola serie di concerti in una cornice d'eccezione all'interno del Palazzo Pitti: la Sala di Bona. Ogni giovedì alle 17, a partire dal 19 luglio fino a ottobre – con una piccola pausa nelle due settimane centrali di agosto -, in questo luogo caro ai fiorentini, ricco di storia e arte, attraente punto di interesse per i turisti, si alterneranno giovani pianisti, quartetti d'archi, e un duo soprano-pianoforte: tutti allievi di altissimo livello dei Corsi di Perfezionamento della Scuola. I programmi musicali spaziano dal Settecento alla contemporaneità, da Scarlatti a Scelsi, passando per Mozart, Chopin, Brahms, Verdi, con particolare rilievo per le musiche di Debussy, del quale ricorre il 150° anniversario della nascita. Il primo appuntamento è con Edoardo Turbil che proporrà musiche di Scarlatti, Debussy, Liszt e Schubert.

Per chi ama di più la storia delle nostre remote origini, ecco la manifestazione “Le Notti dell’Archeologia 2011”, che fino 31 luglio, dà la possibilità di visitare tanti interessanti musei e scavi archeologici nella provincia di Firenze, che restano aperti fino a tarda notte e offrono visite guidate gratuite. Tra i musei archeologici dell’area fiorentina che aderiscono all’iniziativa ci sono il Museo storico della Caccia e del Territorio nella Villa Medicea di Cerreto Guidi, il Museo Archeologico Comprensoriale di Dicomano, gli Scavi Archeologici di Frascole, l’Area Archeologica e il Museo Civico di Fiesole, il Museo e Istituto Fiorentino della Preistoria a Firenze, il Museo Storico Etnografico di Bruscoli a Firenzuola, il Castello di Catignano e la Mostra Permanente sul Vetro a Gambassi Terme, il Museo Comunale di Montaione, il Museo d’Arte Sacra e il Museo della Vite e del Vino a Montespertoli e l’Area Archeologica del Castelluccio a Rignano Sull’Arno. Numerosi sono gli eventi musicali e teatrali negli scenari suggestivi di musei e aree archeologiche: per esempio, le rappresentazioni teatrali della rassegna Archeologia Narrante e “Le pietre raccontano: interventi teatrali” al Museo di Palazzo Vecchio – Scavi del Teatro Romano (prossimi 20 e 27 luglio). Non mancano le occasioni enogastronomiche, come la degustazione di prodotti tipici del 17 luglio a Dicomano. Inoltre incontri e conferenze a Fucecchio, Montelupo Fiorentino e Reggello permettono di conoscere meglio la storia dei nostri antenati e le ultime scoperte e restauri

(PB)

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »