energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Arte Presente: quando il collezionismo è alla portata di tutti Cultura

Firenze  –  Come avvicinare i giovani ( e non solo) all’arte contemporanea? Dall’8 al 31 dicembre 2015, “Forward” introduce ad un nuovo modo di collezionare arte, più personale, ma anche più sostenibile: “ARTE PRESENTE. Regala il contemporaneo per le feste” è una campagna per promuovere un nuovo collezionismo d’arte possibile ed economico, ed assieme un catalogo online di regali per il Natale, fatto di opere di artisti residenti in Toscana.

Un gruppo di 21 artisti riconosciuti è stato selezionato da Valeria Farill, curatrice di Forward, ed invitato a proporre per l’occasione opere a prezzi contenuti (fotografie, serigrafie, sculture, oggetti d’arte, oggetti multipli, poster, istruzioni per performance), con un costo massimo di 250 Euro. Opere usate come moneta d’accesso alla loro intera produzione, che possano attirare nuovo pubblico, appassionare (o far sorgere) nuovi collezionisti.

Le opere di ARTE PRESENTE vengono presentate in un catalogo consultabile online di regali contemporanei per questo Natale 2015, diffuso da Forward alla pagina http://forwardforward.org e su vari social network.

Ogni giorno uno o più artisti verrà inoltre presentato e valorizzato nella sua traiettoria e poetica, di modo che dietro ad ogni singolo oggetto vendibile ci sia un’identità completa da valorizzare e far conoscere.

“L’idea di ARTE PRESENTE- spiega la curatrice Valeria Farill- è quella di un primo passo simbolico, per le feste natalizie, nella promozione di un nuovo collezionismo. Rivolto in special modo alle giovani generazioni toscane e non, che vedono spesso nell’arte un prodotto irraggiungibile economicamente, difficile  non solo a volte di capire senza intermediari, ma anche essenzialmente da acquistare”.

“L’arte contemporanea- conclude la curatrice- diviene, con la campagna ARTE PRESENTE, un regalo possibile esclusivo, originale ed assieme un momento d’incontro tra un artista e un nuovo collezionista”.

 

La foto che illustra l’articolo è un’opera dell’artista Oliviero Draghi

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »