energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Artigianato a Palazzo restaura la magica Fonte della Fata Cultura

Firenze – Un nuovo appuntamento, nello storico Giardino Corsini, per l’ormai celebre manifestazione “Artigianato a Palazzo”, da giovedì 4 a domenica 7 giugno 2020, promossa dall’Associazione culturale Giardino Corsini. Giunto alla 26esima edizione, l’evento rappresenta una concentrazione della migliore artigianalità presente sul territorio.

Gli antichi saperi rivivono attraverso la manualità dei moderni artigiani, restituendoci un vario e ricco percorso tra le eccellenze di mestieri e botteghe. In una perfetta armonia con lo spazio seicentesco si possono incontrare ceramisti, molatori del vetro, sbalzatori dell’argento e orafi, intagliatori, restauratori, liutai, sarti, intarsiatori di pietre dure e legno, intrecciatori della paglia, designer e altre rarità.

Durante la manifestazione saranno assegnati il Premio Perseo all’espositore più apprezzato dal pubblico e il Premio del Comitato Promotore allo stand più bello che potrà partecipare gratuitamente alla mostra del 2021.

Con un selezionato elenco di 100 artigiani, la prossima edizione presenta un focus sulle nuove generazioni con il loro bagaglio culturale e la loro abilità artigianale, che permette di salvaguardare la memoria storica dei mestieri e passare la conoscenza alle future maestranze.

Invece il cuore delle novità è la neonata iniziativa  “Giambologna e la fata Morgana, la campagna di raccolta fondi a favore del  patrimonio culturale. Il progetto è organizzato e promosso da Giorgiana Corsini e Neri Torrigiani, che già negli anni scorsi, con il loro contributo, avevano permesso la riapertura del Museo della Manifattura Richard Ginori di Doccia e finanziato il restauro di opere d’arte realizzate per la comunità russa a Firenze, tra Ottocento e Novecento.

L’ambizioso progetto prevede la riproduzione artigianale e con tecnologie di ultima generazione della statua della Fonte della Fata Morgana e la sua ricollocazione nel luogo originale. L’ampliamento dell’iniziativa sarebbe quello di restaurare l’intero complesso, dall’atmosfera fiabesca e suggestiva, fatto costruire come sua residenza estiva da Bernardo Vecchietti nella seconda metà del Cinquecento. Conosciuta genericamente come la “Casina delle Fate” si trova nel Chianti, all’interno del parco della villa Il Riposo, ai piedi del colle di Fattucchia, nel comune di Bagno a Ripoli.

Giorgiana Corsini e Neri Torrigiani spiegano: “La nostra curiosità si è accesa anche dall’analisi del complesso architettonico cresciuto intorno alla fonte, dove l’acqua – se inizialmente veniva offerta agli ospiti della famiglia Vecchietti – poi diventava “pubblica” a disposizione dei viandanti, nonché abbeveratoio per le bestie ed infine lavatoio: un’idea di economia circolare dell’acqua ante litteram!

A completamento del progetto, gli organizzatori hanno incaricato un giovane artista contemporaneo Nicola Toffolini, di produrre dieci opere uniche il cui ricavato confluirà nella raccolta fondi “Giambologna e la fata Morgana”. I dieci pezzi prendono ispirazione da opere presenti in passato nell’edificio del Vecchietti, influenzate dal Giambologna, come il “mascherone” di Medusa,  inserito nella nicchia esterna dove i viandanti si approvvigionavano di acqua, il “mostaccio di gatto”, lo stemma della famiglia Medici con il Toson d’Oro del Granduca Cosimo I di Toscana e il sole del “trigramma” di San Bernardino da Siena.  A loro è riservato un catalogo con l’introduzione di Antonio Natali.

Giambologna e la fata Morgana” è realizzata con il contributo di Fondazione CR Firenze e sostenuta da The Nando and Elsa Peretti Foundation, Fondazione Ferragamo, Banca Intesa Sanpaolo, B&C Speakers, Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte e Michelangelo Foundation in collaborazione con Starhotels, Riccardo Barthel e OOO Firenze.

Chiunque può sostenere, con qualunque cifra, l’iniziativa “Giambologna e la fata Morgana”, entro il 30 giugno 2020.

Questi i dati:

Bonifico Bancario:

ASSOCIAZIONE GIARDINO CORSINI

c/c n. 50459100000004030 Intesa Sanpaolo Spa – Agenzia 8 / Via il Prato, Firenze
IBAN: IT09 K030 6902 9921 0000 0004 030   –   SWIFT: BCITITMMXXX

Causale: GIAMBOLOGNA E LA FATA MORGANA

Oppure con PayPal https://www.paypal.me/ARTIGIANATOEPALAZZO

Molte le iniziative collaterali alla XXVI edizione di Artigianato a Palazzo, tra cui la “Mostra Principe” dedicata al percorso creativo di un importante brand italiano, “BLOGS & CRAFTS i giovani artigiani e il web”, il concorso per giovani artigiani under 35 e blogger/influencer e “Ricette di Famiglia” l’arte culinaria tra tradizione e contemporaneità attraverso incontri pomeridiani e libri.

 

Foto: Fonte della Fata Morgana  (Ph-Clara Vannucci)

Print Friendly, PDF & Email

Translate »