energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Artisti: l’essenzialità del colore di Dario Caiani Cultura, Opinion leader

Firenze –  La grande estate ha riacceso i colori di Dario Caiani. Il pittore , dopo la sua terza mostra (alla biblioteca di Bagno a Ripoli, al Gruppo Donatello di via degli Artisti, quindi nei locali di Caffè Decò), ha continuato il lavoro nella sua casa di  Villamagna (Bagno a Ripoli) ed è stato sorprendente visitare il suo studio.

Rispetto ai lavori precedenti, caratterizzati pur sempre dalla forza fantastica del pittore capace di nutrirsi della essenzialità del colore, declinato in tutte le possibili variazioni , dando vita a quadri di straordinaria attrazione visiva  per il prevalere di tonalità accese (che potremmo definire di naturalismo astratto, se proprio dovessimo dare una definizione), gli ultimi lavori denotano un raffinamento materico che permette espansioni  più  meditate, sfumati più morbidi.

E’ difficile parlare della pittura di Caiani perché si tratta di pittura pura, senza orpelli , ma di grandissimo istinto . Gli ultimi quadri sfiorano il metafisico ,come pensiero, pur essendo profondamente radicati nella fisicità degli elementi. La  pittura.-.oserei dire la grande pittura.-.  è innanzi tutto colore e luce ,  che si fanno  forma. E Caiani è su questa strada.I suoi quadri sono cieli,  nuvole , fuoco, acque  e stanno diventando sempre più  ariosi ricordando,  sempre più da vicino, il suo grande modello ispiratore: Turner.

Di fronte ad  alcuni suoi quadri abbiamo ricordato insieme il piccolo, stupendo libretto di un fisico famoso: “ Sette brevi lezioni di fisica”di Carlo Rovelli i e il  più ampio “La realtà non è come ci appare” dello stesso autore .Ecco, se  fosse possibile mettere in pittura l’universo che Rovelli cerca di spiegare anche ai non scienziati , forse con Caiani avrebbe trovato il suo pittore, perché questo artista dipinge gli elementi primari: la luce, che si concretizza in colore alla nostra vista limitata, ma che lascia immaginare anche oscurità profonde.  Qualche inesplorata caverna, qualche “buco nero” si affacciano  ogni tanto anche alla fantasia solare di  Dario Caiani.

Che poi si voglia vedere nei suoi quadri  un tramonto incandescente,  l’eruzione di un vulcano , o  il  gorgo di acque profonde e  la schiuma del mare ,  questo è un fatto di chi guarda. Il pittore Caiani dipinge solo luci e colore.

Foto: www.gigarte.com

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »