energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Asili nido, educatori in presidio sotto Palazzo Vecchio Cronaca

Educatori degli asili nido in presidio sotto Palazzo Vecchio, con cartelloni e striscioni contro “la politica di esternalizzazione dei servizi di Renzi”.
La protesta giunge puntuale nel giorno del consiglio comunale.  A manifestare, un nutrito gruppo di educatori degli asili nido fiorentini, messi in difficoltà dalla decisione del Comune di Firenze di affidare a cooperative le strutture comunali; altre 4 a partire dal prossimo settembre. Il presidio, organizzato da Usb, incontra il sostegno dei consiglieri comunali Ornella De Zordo (Unaltracittà) e Tommaso Grassi (Sel).

“Il comune  precarizza il lavoro di personale a tempo determinato, trasformando gli educatori assunti per lunghi periodi e con contratti da 45 giorni di lavoro nell’arco di 3 mesi, in personale che può sostituire ogni giorno un educatore diverso in una sede ogni volta differente – spiegano in una nota i consiglieri comunali –
ci sono pervenute continue e ripetute segnalazioni riguardo alla violazione del rapporto, previsto per Legge, tra il numero dei bambini presenti nelle sezioni e quello degli educatori e del personale impegnato nell’asilo nido: è assai grave che in questo modo si rischi di venire meno alle prescrizioni di Legge e ad un peggioramento della qualità, fino a qualche anno fa di particolare eccellenza, del servizio offerto ai propri cittadini”.
Non solo: il problema investe gli stessi operatori, che vedono nubi sempre più nere addensarsi sul loro futuro.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »