energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Assalto alla gioielleria col fuoco, rubati 90mila euro di monili Cronaca

Un vero e proprio commando, 5 uomini mascherati e vestiti con una tuta, hanno dato l'assalto, ripresi dalle telecamere della sicurezza, a una gioielleria, spianandosi la strada della fuga anche col dar fuoco a copertoni e materassi e cercando di bloccare  il cancello del vicino commissariato di polizia. Non è una scena di un film, ma ciò che è successo ieri notte a Sesto Fiorentino, dove una banda ha messo a segno un colpo nella gioielleria della cittadina alle porte di Firenze per circa 90mila euro di monili. L'allarme scattato nel centro commerciale che si affaccia su via Gramsci e dove ha sede la gioielleria, ha fatto intervenire le forze dell'ordine verso le 2,50 della notte. Il commando aveva provocato due roghi, a cento metri l'uno dall'altro, con l'intento di bloccare l'accesso al centro commerciale. E poco prima del colpo, un appartenente alla banda aveva anche tentato di bloccare il cancello del vicino commissariato di polizia, per intralciare l'uscita di uomini e mezzi. Ma non c'era riuscito per l'intervento di un agente.

I ladri hanno forzato un bandone del centro commerciale e giunti all'interno, hanno infranto le vetrine della gioielleria, accapparrandosi i gioielli. Sembra che abbiano poi ignorato la cassaforte, e sono fuggiti da un'uscita sul retro del centro commerciale, scavalcando anche un muro di oltre due metri protetto dal filo spinato. Sul posto sono intervenuti carabinieri, polizia, che segue le indagini, e anche i vigili del fuoco. Sotto la lente degli investigatori le immagini riprese dalle telecamere di sicurezza del centro commerciale dove sono ritratti i cinque malviventi. Fra gli oggetti recuperati, un tubo in metallo lungo due metri usato per forzare il bandone, una mazzuola da carpentiere, un manico di legno, un piede di porco e altri strumenti atti allo scasso. Inoltre gli inquirenti hanno rinvenuto nei pressi del centro commerciale un paio d'orecchini rubati insieme agli altri preziosi del valore di circa 240 euro, mentre un testimone sarebbe stato sentito dagli investigatori.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »