energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

AstraZeneca slitta, spostate le vaccinazioni del 1 e 2 aprile, Pfizer puntuale Breaking news, Cronaca

Firenze – Non arriveranno stasera, come previsto, le 70mila dosi di vaccino da AstraZeneca, che ha avvertito che non riuscirà a consegnarle entro stasera. A dirlo, il presidente Eugenio Giani con l’assessore alla sanità Simone Bezzini. A saltare, con questo slittamneto di consegna, saranno le vaccinazioni già prenotate con AstraZeneca fra il 1 e il 2 aprile. Si sta parlando di circa 19mila persone, nate nel periodo fra il 1941 e il 1951.

Quando verranno consegnate le dosi promesse e non arrivate, non si sa con certezza, sebbene si possa sperare che giungeranno nelle 48 ore. Il governatore precisa: “I vaccini AstraZeneca non arriveranno oggi, 30 marzo, come previsto, e, non arrivando stasera, sarà necessario spostare coloro che avevamo prenotato per il 1 aprile e probabilmente il 2 aprile”, vale a dire le 19mila persone che si erano prenotate. Secondo Giani, che l’avrebbe saputo per vie informali, le dosi “dovrebbero arrivare il 2 mattina, e conseguentemente essere pronti per il 3”.

“Cercheremo le persone prenotate per l’1 e il 2 aprile – ha spiegato – e cercheremo di sistemarle in orari che non erano coperti dalla pianificazione, probabilmente anche a Pasqua e Pasquetta useremo orari dalle 20 a mezzanotte. Cercheremo di non distogliere la pianificazione di chi ha ricevuto l’appuntamento dal 3 aprile ai giorni successivi”.

Dunque, nello specifico, sono confermati gli appuntamenti per domani, mercoledì 31 marzo. Gli unici giorni al momento interessati da una riprogrammazione degli appuntamenti sono il 1 e 2 aprile: i cittadini, che abbiano prenotato in questi due giorni, saranno ricontatti per riprogrammare i loro appuntamenti.

Per chiarezza, come spiegano Bezzini e Giani, i disagi riguardano solo AstraZeneca e le prenotazioni conseguenti, non toccano invece gli ultraottantenni, con vaccini Pfizer, che verranno regolarmente chiamati dai medici di famiglia.

Così, se AstraZeneca ritarda, sul fronte della vaccinazione degli over 80 si sta procedendo come da tabella di marcia. Entro il 25 aprile la prima dose verrà somministrata a tutti i 320mila circa ultraottantenni toscani. “Entro la prima metà di maggio, invece, saranno immunizzati tutti con i richiami, che fra l’altro sono già in corso. Questa accelerazione sugli over 80 la dobbiamo all’attuale disponibilità di vaccini, e soprattutto al lavoro dei medici di medicina generale, che ringrazio per il servizio, che stanno garantendo per proteggere i nostri ultra anziani”.

Il presidente Eugenio Giani, nel fare il punto sui vari filoni vaccinali al momento in corso in Toscana insieme all’assessore alla sanità Simone Bezzini, ha espresso anche il suo personale rammarico per la battuta di arresto che subirà, invece, la vaccinazione con AstraZeneca, a causa del ritardo della nuova fornitura.

Per quanto riguarda il ritardo, mentre ci sarà l’annullamento degli appuntamenti del 1-2 aprile,  dal 3 aprile in poi al momento rimangono tutti confermati. La Regione è in attesa di comunicazioni ufficiali dalla struttura nazionale, con cui è in costante contatto.

Seguiranno informazioni sugli appuntamenti in calendario per l’1 e 2 aprile, alla luce delle comunicazioni ufficiali sulla programmazione della prossima fornitura.

“Siamo già al lavoro. Questa mattina abbiamo fatto una riunione operativa su come contattare queste persone e riprogrammare il loro appuntamento nei giorni di Pasqua e Pasquetta, ampliando l’orario delle sedute vaccinali e facendo lavorare alcuni hub fino a mezzanotte, se sarà necessario. Faremo il possibile – conclude il il presidente – per recuperare i giorni di ritardo e rispettare la tabella di marcia che ci siamo dati. Lo dobbiamo a tutti i nostri cittadini che desiderano vaccinarsi”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »