energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ataf condannata due volte per condotta antisindacale Società

Firenze – Due anni di privatizzazione, due condanne per condotta antisindacale. Ataf colleziona infatti in questi giorni la seconda condanna per “condotta antisindcale nei confronti dei Cobas”. Ricordiamo che i Cobas sono ampiamente rappresentati all’interno dell’azienda. La condotta antisindacale dell’azienda si basa, come spiega una nota del sindacato di base, al non riconoscimento da parte di Ataf (sancito dallo Statuto dei Lavoratori ai componenti della RSU), di ” usufruire dei permessi per lo svolgimento dell’attività sindacale e di indire assemblee retribuite dei lavoratori”. 

Oltre a ciò, il Tribunale di Firenze ha anche statuito, con sentenza del 17 settembre, la condanna di Ataf  al pagamento delle spese legali per quasi 10.000 euro.

Il giudice ha riconosciuto il diritto degli eletti Cobas ad usufruire delle 8 ore di permesso previste dallo Statuto per lo svolgimento dell’attività sindacale, attività che finora, spiegano i rappresentanti del sindacato, è stata svolta “fruendo esclusivamente del nostro tempo libero”, oltre a dovere  necessariamente “concordare cambi turno o ferie per partecipare alle trattative”. Il giudice, inoltre, ha anche stabilito il diritto della RSU di indire assemblee retribuite dei lavoratori, “cosa sempre negata fino ad ora -spiegano i Cobas –  addirittura con ordini di servizio, nei quali si specificava, a chiare lettere, che operai e impiegati non potevano parteciparvi durante le ore di lavoro e che agli autisti non sarebbero state riconosciute le ore di assemblea, con l’unico scopo di sminuire il lavoro della RSU e la volontà di partecipazione attiva dei lavoratori”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »