energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Atelier Alzheimer e Insieme a Voi, a Firenze due progetti dedicati ad anziani e famiglie Breaking news, Comics

Firenze – Il periodo estivo è  particolarmente critico per la popolazione anziana.  Con Gaia Guidotti Direttrice dei servizi della Cooperativa Nomos  abbiamo parlato  dei progetti realizzati dal Centro Studi Orsa e Cooperativa Nomos che hanno per oggetto  l’assistenza e la presa in carico degli agli anziani in particolare le persone affette da demenza e Alzheimer. 

D: Cosa è  “Atelier Alzheimer ?

R: “La Cooperativa Nomos ha  già da 6 anni la gestione  operativa di uno dei progetti più “rivoluzionari “  mai creati nell’assistenza per i malati di Alzheimer.
“Atelier Alzheimer” è un laboratorio di stimolazione cognitiva per persone affette da patologia a carico del sistema nervoso centrale (es. demenza di tipo Alzheimer, demenza vascolare, etc.) con sintomi comportamentali e cognitivi manifestati lievi o di media entità, mirato a sviluppare e attuare opportune azioni volte al contenimento dei sintomi ed al mantenimento delle capacità residue dell’utente.
L’idea è nata da un progetto sperimentale realizzato dal Centro Studi Orsa e da AIMA (Associazione Italiana Malattia di Alzheimer), finanziato dalla Regione Toscana, patrocinato dalla Società della Salute FI-Sudovest, in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Fiorentina e con il coordinamento dell’Ambulatorio per i disturbi cognitivi della   ASL Toscana Centro”.

D: Quali i vantaggi del progetto ?

R:” Intanto, offrire all’utente l’opportunità di svolgere una attività “ri-abilitativa”, che rallenti la perdita delle funzioni correlata alla progressione della malattia per garantire la miglior qualità di vita possibile. Inoltre, prendere in carico il Caregiver (il familiare o il/la badante che si occupa di assistere il malato), offrirgli un supporto emotivo psicologico e trasferire  le competenze necessarie a continuare nell’ambiente familiare il lavoro di cura proposto nel laboratorio”.

D: Quali  in specifico, le attività svolte?

R: “Il progetto si svolge sulla base di un piano d’azione individuale personalizzato, elaborato sui bisogni e le caratteristiche dell’utente, sviluppato in base all’inquadramento del funzionamento cognitivo, della storia medica e di vita dell’utente e contestualmente mediante l’osservazione e la collaborazione dei familiari. Tali informazioni risultano utili al fine della programmazione delle attività che prevedono lo svolgimento di: attività personalizzate e realizzate con definite modalità di relazione; attività finalizzate alla stimolazione cognitiva, sensoriale e sociale utili mantenimento della capacità elementari dell’utente; attività con valenza ecologica riprese dalla normale quotidianità (lettura giornale, fare orto, bricolage) oppure strutturate (musicoterapia, attività motoria, pet therapy).
I partecipanti vengono seguiti da personale specializzato nella ri-abilitazione cognitiva, nelle attività specifiche intervengono varie figure professionali specializzate nell’assistenza di persone affette da patologie cognitive come psicologo, neuropsicologo, educatori, animatori, operatori socio-sanitari e terapeuti”.

Atelier Alzheimer si svolge presso: Centro Sociale Meoste, via Giusiani 37, Bagno a Ripoli, Firenze; Rsa Il Giglio, via Santa Maria a Cintoia 9, Firenze.  Centro Aggregazione Anziani “Età Libera”, via Anconella 3, Firenze.
E’,inoltre, di questi giorni la comunicazione della prosecuzione  del  progetto “Insieme a Voi”, dedicato agli anziani non autosufficienti e alle loro famiglie, gestito da Nomos, in collaborazione con il Centro Studi ORSA,  con un contributo erogato dalla Fondazione CR Firenze.

D: Di cosa si tratta  ?  

R: “Il progetto  è nato per affiancare ed aiutare i familiari che si prendono cura di un anziano e per rispondere a esigenze di natura sociosanitaria dell’area fiorentina Sud Est, è stato finanziato inizialmente dalla Regione Toscana, settore “Welfare e Sport” con un bando sulla coesione sociale”.

 D: Quali le sue caratteristiche ?

R: “Insieme a Voi” è un servizio di assistenza domiciliare all’anziano che si basa su una modalità semplice e innovativa insieme: si dà assistenza alla persona e non ci si concentra solo sulla malattia ma soprattutto si affiancano i familiari per dare loro delle indicazioni utili su come affrontare le dinamiche tipiche dell’invecchiamento attraverso interventi personalizzati suggeriti da un’equipe multidisciplinare (infermieri, fisioterapisti, psicologi, geriatri, operatori sanitari).

Abbiamo per obiettivo  quello di consolidare l’organizzazione dell’assistenza a casa dell’anziano. Sono quindi previste, da parte del personale di Nomos, visite domiciliari, proposta di piani di assistenza personalizzati, un monitoraggio periodico. 

Tutti i nostri progetti hanno la caratteristica di prendere in carico tutto il nucleo familiare e non solo il malato, perché vicino ad malato troviamo spesso  un caregiver che necessita sostegno , formazione sulle problematiche assistenziali e personale specializzato nella gestione del malato”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »