energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Nuovo Auditorium, a maggio inizia il ripristino Notizie dalla toscana

Nella seduta odierna la Giunta comunale di Fiesole ha approvato la delibera che accoglie l’atto transattivo firmato dalla ditta GEA S.p.A., appaltatrice dei lavori, con il quale si impegna a ripristinare a proprie spese i lavori necessari per eliminare vizi e difformità così come richiesto dal collaudatore dei lavori del nuovo Auditorium costruito nella piazza del Mercato. Progettata dall’architetto Emilio Guazzone, allievo di Renzo Piano, la struttura sarà utilizzata per spettacoli di teatro, danza, concerti, cinema e per iniziative congressuali. La conclusione dei lavoriè prevista entro 4 mesi dalla riapertra del cantiere. “La vicenda si sta chiudendo in maniera soddisfacente – dichiara Giancarlo Gamannossi, vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici del Comune di Fiesole –, anche perché l’impresa appaltatrice ha riconosciuto in toto gli errori come suoi, e non solo in parte, come voleva in un primo momento. Il collaudatore ha richiesto una serie di opere di rimessa in pristino, che ammontano a circa 175mila euro. Queste saranno tutte a carico dell’impresa. Mentre il Comune di Fiesole si accollerà una serie di opere richieste dal collaudatore, inizialmente non previste e quindi non incluse nell’appalto, per una migliore preservazione della struttura. Queste migliorie ammontano a circa 56mila euro. Sempre il suddetto atto transattivo – continua Gamannossi – prevede un accordo bonario per il riconoscimento delle riserve, che la GEA aveva in un primo momento quantificato in 1milione e 200mila euro, mentre in sede transattiva gliene sono stati riconosciuti solo 135mila, a saldo di ogni pretesa. Inoltre, vengono abbonate da parte del Comune le penali a carico dell’impresa per il ritardo dei lavori”.

Il nuovo Auditorium
La struttura si sviluppa su sei livelli e ha un numero complessivo di 312 posti a sedere. Al piano interrato ci sono i locali tecnici, mentre al piano terra il foyer (realizzato in acciaio e cristallo, che penetra per alcuni metri nel corpo della piazza) con l’accesso alla platea e ai servizi per il pubblico. C’è poi il piano dedicato agli artisti con camerini e spogliatoi. Altro livello, il quarto, è quello con il bar e l’accesso alla galleria. Gli ultimi due piani sono dedicati rispettivamente ai tecnici e alle coperture. Il nuovo Auditorium è dotato anche di una grande terrazza soprastante con accesso indipendente dall’esterno, che sarà aperta a tutti e che si affaccia sulla Valle del Mugnone.

Foto www.europaconcorsi.com

Print Friendly, PDF & Email

Translate »