energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Autista aggredito a Pistoia, solidarietà del sindaco Tomasi Breaking news, Cronaca

Pistoia – Ancora un’aggressione nei confronti di un autista. Questa volta la violenza si è scatenata nei confronti di un autista della Copit, che ieri sera, sulla linea 15 a Pistoia, è stato aggredito con un pugno da un passeggero cui il malcapitato aveva chiesto di mostrargli il biglietto.  L’autista è stato trasportato all’ospedale San Jacopo di Pistoia per una probabile frattura del setto nasale. 

Immediata la solidarietà dell’azienda, la Copit, “Purtroppo episodi simili – ricorda l’azienda – con aggressioni anche solo verbali o comportamenti inconsulti, si ripetono sempre più frequentemente, fortunatamente con esiti non sempre gravi, ma che sono comunque fonte di incertezza e preoccupazione fra il personale che opera al pubblico ed anche fra gli utenti”.

“Copit, nella circostanza – si legge nella nota – si impegna ad attivarsi direttamente ed anche verso le autorità e le forze dell’ordine per garantire le necessarie condizioni di tranquillità e sicurezza al proprio personale nello svolgimento del servizio ed agli utenti”.

 Prende il toro per le corna il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi.Voglio esprimere la mia vicinanza e quella dell’amministrazione comunale all’autista del Copit che ieri sera, mentre era in servizio, è stato aggredito da un passeggero a cui aveva chiesto il biglietto. – dice il primo cittadino – Lo faccio pubblicamente per condannare con forza e fermezza un episodio che non deve in alcun modo diventare la normalità nella nostra città. La tranquillità e la sicurezza degli autisti e, con loro, anche di chi utilizza il trasporto pubblico locale, devono essere garantite, così come quelle di tutti i cittadini”. 

Il sindaco Tomasi, augurando all’autista feritodi tornare presto al lavoro e di svolgere il proprio ruolo nella tranquillità che merita”, ricorda che l’amministrazione “è in contatto con Copit per ricevere tutti i necessari approfondimenti e aggiornamenti relativi alle verifiche in corso sulla vicenda della donna fatta scendere dall’autobus insieme al suo bambino nella giornata di domenica, come diffuso dagli organi di stampa. Nel caso in cui l’episodio dovesse trovare conferma, sarebbe un fatto grave su cui adottare i doverosi provvedimenti. E’ quindi quantomai necessario chiarire definitivamente l’accaduto, nella tutela di tutte le persone coinvolte”. Il sindaco si riferisce alla segnalazione, fatta da un cittadino, di un caso di una giovane mamma che sarebbe stata fatta scendere dal bus da un autista del Copit in quanto il pianto incessante del bimbo avrebbe arrecato disturbo. Sul fatto si attendono ancora chiarimenti. 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »