energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Autostrada Tirrenica. Dal Governo agevolazioni per Sat e automobilisti Cronaca

Si sblocca la partita sulla A12. Per l'autostrada che segue la costa toscana e che dovrebbe collegare Genova a Roma, infatti, sta per arrivare un punto di svolta. Ad annunciarlo è il Governatore Enrico Rossi che, rispondendo alle domande dei giornalisti, ha parlato di un'intesa fra Governo e commissione Lavori pubblici del Senato che dovrebbe portare da un lato agevolazioni «per la società Sat per la costruzione dell'autostrada» e, dall'altro, «un fondo con cui noi contribuiremo ulteriormente a sollevare i cittadini e le attivita' domiciliate lungo i comuni della nuova autostrada dal pagamento del pedaggio». Rossi dice di non avere dubbi sul raggiungimento dell'accordo, che rappresenta «un fatto importante perché riprenderanno piu' speditamente i lavori, per un importo complessivo di oltre 2 miliardi di euro». Questo, nelle idee del Presidente della Regione, avrà una «ricaduta positiva sul tessuto economico locale». Infine, da parte di Rossi è arrivata una risposta alle critiche sul nodo "terza corsia". «Faccio presente – ha detto – che sull'Adriatico stanno costruendo le terze corsie autostradali, mentre noi abbiamo un tratto che da Grosseto ad Ansedonia è anche luogo, purtroppo, di tanti incidenti, quindi è assolutamente impraticabile per i traffici e per gli investimenti».

Pedaggio per i residenti. Il Pd alla Camera: "Il Governo ha preso impegni" – «Sarebbe inaccettabile se dopo l'accoglimento di ieri da parte del Governo del nostro ordine del giorno questo impegno non si concretizzasse nella stesura di un emendamento apposito al Decreto Sviluppo in discussione oggi al Senato». È con queste parole che la deputata Pd Silvia Velo ha confermato le parole del presidente della Regione Rossi sul sollevamento dal pagamento del pedaggio per i residenti sui nuovi tratti della Tirrenica. «Nell'ordine del giorno approvato ieri alla Camera infatti – ha spiegato la Velo – l'esecutivo si è impegnato formalmente in questo senso, prevedendo, per compensare i mancati introiti, un rimborso pari a 1/3 delle entrate fiscali a favore della società concessionaria.dell'autostrada''.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »