energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Avanzi di Capodanno, famiglie italiane “riciclone” Società

Firenze – Avanzi delle feste, mezzo miliardo rimasto sulle tavole. E così, si mette in moto l’inventiva per molte famiglie italiane, che, aiutate da una robusta tradizione, riutilizzano in cucina i resti delle abbondanti mangiate di Capodanno,  anche per una crescente sensibilità (come commenta Coldiretti)  verso la riduzione degli sprechi per motivi economici, etici ed ambientali.

Secondo l’indagine Ixe’ della Coldiretti, ben sei italiani su 10 hanno tagliato gli sprechi alimentari nel 2015 con i piatti del giorno, dopo che sono tornati prepotentemente nelle abitudini alimentari delle famiglie. E’ dunque un fiorire di polpette o polpettoni a base di carne o tartare di pesce, ma anche di frittate e ratatouille. Con la frutta secca poi, si può preparare un veloce e semplice “torrone” casalingo, mentre quella fresca può essere utilizzata per macedonie, marmellate, o persino nel dolce più inglese che ci sia, il “trifle”, una sorta di antecedente molto antico della nostra “zuppa inglese”, che aggiunge alla crema pasticcera frutta fresca e secca, panna montata e pan di spagna disposti a strati in una capiente ciotola tradizionalmente di vetro. Il liquore della “bagna” è lo sherry, ma si può fare anche analcolico, utilizzando il liquido di macerazione della frutta, solitamente rossa (fragole, lamponi o ciliege) . O sostituendo, viste le feste natalizie e di Capodanno, la frutta rossa con quella esotica, per un risultato sorprendente. Senza dimenticare la farcitura con crema o mascarpone per rimettere in pista un pandoro o un panettone un po’ vecchiotto.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »