energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Azienda Lucchesi e S. Bartolomeo mete del Fai d’autunno Cultura

Prato – Da domani sabato 12 ottobre si potrà visitare, per la prima volta aperta al pubblico, l’azienda Lucchesi che rappresenta un ponte ideale tra il passato ed il presente. Infatti le mura trecentesche cittadine ed un’antica porta della città costituiscono le pareti di un lato dell’azienda e inoltre i visitatori potranno scoprire un luogo di memoria, di formazione e di produzione, un percorso tra tessuti unici al mondo che narrano anche la storia della città e della sua imprenditoria e una ricca collezione suddivisa per tipologie di tessuto, filati utilizzati e finissaggi impiegati.

Domenica invece  l’Oratorio di San Bartolomeo, terzo tra i luoghi della Toscana e al 26° posto in Italia e una delle rare testimonianze religiose in stile gotico del territorio pratese. L’Oratorio di San Bartolomeo ha ottenuto 14.162 firme a sostegno della propria candidatura a “Luogo del cuore FAI” 2018, il censimento nazionale che chiede ai cittadini di votare i luoghi da salvare con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini e le istituzioni sulla tutela e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e naturalistico dell’Italia. Inoltre gli apprendisti ciceroni del Convitto Cicognini cureranno le visite guidate.

Un’iniziativa presentata dall’assessore alla Cultura Simone Mangani. “Si tratta di una  molto importante perchè fa conoscere un territorio che anno dopo anno dimostra di avere delle ricchezze straordinarie sia dal punto di vista dell’archeologia industriale che dal punto di vista del patrimonio culturale-artistico.»

E dalla vicepresidente Fai Toscana Rosita Galanti Balestri: “Le giornate sono importanti sia per la raccolta fondi sia per il contributo che chiediamo per mantenere la fondazione e i vari restauri, una sorta di appello che rivolgiamo ai cittadini. Come sempre verranno aperti luoghi che prima erano chiusi o sconosciuti o che hanno caratteristiche particolari. Prato presenta due bellissimi aspetti, il sacro e il profano, con la Fabbrica Lucchesi e l’Oratorio San Bartolomeo”.

Presenti anche il referente Fai Prato Paolo Gori, con la partecipazione di Emanuele Lucchesi proprietario della Fabbrica Lucchesi e Don Helmut Szeliga per l’Oratorio di San Bartolomeo.

Le “Giornate FAI d’Autunno” si svolgono con il Patrocinio della Commissione europea, del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, di tutte le Regioni e le Province Autonome italiane e di Responsabilità Sociale Rai.

Ecco gli orari delle visite:

Azienda Lucchesi

  • Sabato 12 ottobre dalle 14 alle 17. (dalle 10 alle 12:30Ingresso riservato ai soli iscritti FAI).
  • Domenica 13 ottobre dalle 10 alle 17.

Oratorio San Bartolomeo

  • Sabato 12 ottobre dalle 14 alle 17, (alle 14 per gli iscritti al FAI ci sarà la visita guidata dell’architetto Claudio Cerrettelli, vice direttore ufficio Beni culturali della Diocesi di Prato).
  • Domenica 13 ottobre dalle 10 alle ore 17.

Le visite prevedono un contributo, preferibilmente da 2 a 5 euro, a sostegno dell’attività della Fondazione. Per gli iscritti FAI e per chi si iscriverà per la prima volta – a questi ultimi sarà dedicata la quota agevolata di 29 euro anziché 39 – saranno riservate aperture straordinarie, accessi prioritari, attività ed eventi speciali in molte città. La quota agevolata varrà anche per chi si iscriverà per la prima volta tramite il sito www.fondoambiente.it dal 1° al 20 ottobre.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »