energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Babacar tiene in alto la Fiorentina: pareggio 2-2 al Friuli Sport

Udine – Un pareggio 2-2 al Friuli che torna comodo ai viola. L’udinese è andata in vantaggio al 26′ con una rete di Zapata fra le proteste dei viola che reclamavano una posizione di fuorigioco del marcatore.  Due minuti dopo il pareggio di Babacar, splendido. Tutto nasce di un contropiede. Tello riesce a superare l’avversario e a mettere la palla in area. Babacar mette in rete di tacco. Il primo tempo è stato caratterizzato dal posseso palla viola che tuttavia spesso si è mostrato lento e prevedibile e dalle ripartenze dell’Udinese. Al 45′ ritornano in vantaggio i padroni di casa. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Danilo si inserisce sul cross di destra e segna da due metri.

La ripresa vede subito il pareggio viola. Se lo procura Babacar atterrato in area da Adnan. E’ Bernardeschi con grande freddezza a spiazzare Karnezis. Al 60′ Spusa inserisce Kalinic al posto di Tello per riprovare il modulo delle due punte che sta funzionando. Poi dieci minuti dopo inserisce Cristoforo al posto di Borja e al 78′ Chiesa al posto di Bernardeschi. Ma il risultato non cambia e la testa è piuttosto andata alla partita di domenica al Franchi con il Milan, terza grande da affrontare nelle prime cinque partite.

Il cartellino

MARCATORI Zapata (U) al 26′, Babacar (F) al 30′, Danilo (U) al 45′ p.t.; Bernardeschi (F) su rig. al 7′ s.t.
UDINESE (4-3-1-2) Karnezis; Herteaux, Danilo, Felipe, Ali Adnan; Badu, Kums, Kone (dal 40′ s.t. Jankto); De Paul; Perica (dal 26′ s.t. Penaranda), Zapata (dal 30′ s.t. Thereau). (Scuffet, Angella, Wague , Fofana, Armero, Matos,Lodi, Evangelista, Ewandro). All. Iachini.
FIORENTINA (3-4-2-1) Tatarusanu; Tomovic, Gonzalo Rodriguez, De Maio; Tello (dal 16′ s.t. Kalinic), Sanchez, Badelj, Milic; Borja Valero (dal 26′ s.t. Cristoforo), Bernardeschi (dal 33′ s.t. Chiesa); Babacar (Lezzerini, Dragoswki, Salcedo, Maxi Olivera, Ilicic, Zarate, Toledo, Diks). All. Paulo Sousa.
ARBITRO Mazzoleni di Bergamo.
Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »