energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Bacci leader del ciclismo toscano, 1 scheda su 3 in bianco Sport

E’ il 62enne Giacomo Bacci di Pisa il nuovo presidente del Comitato toscano di ciclismo. E’ stato eletto stamani domenica 9 dicembre a Castiglion Fibocchi (Arezzo) durante l’annuale assemblea delle società federali. Presenti 120 delegati in rappresentanza di 205 società. Bacci, ex giudice di gara e vice presidente vicario nel direttivo scaduto che era diretto da Riccardo Nencini, ha ottenuto 125 voti. Resterà in carica nel quadriennio 2013-2016.
  Vice presidenti sono stati eletti Maria Bruni di Prato, con voti 122, quindi a lei il ruolo di vicario, e Velio Bigazzi di Castelfiorentino con voti 81.
  Consiglieri: Alberto Conti di Campiglia Marittima voti 86; Alessandro Becherucci di Pistoia voti 76; Luciana Gradassi di Pisa voti 74 (per la prima volta due donne nel direttivo) e Maurizio Marchessini di Viareggio voti 63.
Da sottolineare una circostanza che induce a qualche riflessione. Le schede bianche Sono state 50, un numero elevato in quanto corrisponde al 29 per cento dei votanti. Si deve intendere come un atteggiamento contrario al neo presidente?. Una protesta al tipo di gestione in generale del ciclismo italiano?. Un atteggiamento di distacco dall’attuale presidente federale Renato Di Rocco che si ricandidata alla presidenza nelle elezioni nazionali fissate a febbraio?.
   A Castiglion Fibocchi erano presenti anche Riccardo Nencini, presidente uscente che aveva rinunciato a suo tempo a ricandidarsi, che ha illustrato il lavoro volto nel quadriennio scaduto, Alfredo Martini che ha augurato buon lavoro ai nuovi dirigenti toscani e Renato Di Rocco.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »