energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Badia Prataglia fa sit-in ad Arezzo, no all’arrivo di cento profughi Cronaca

Badia Prataglia (Arezzo) – Badia Prataglia conta 785 abitanti (10% di origine straniera) e si trova in Casentino. E’ una frazione di Poppi, nella provincia aretina. Oggi la gente del borgo è scesa ad Arezzo, a manifestare. Non contro i profughi che dal mediterraneo verranno dislocati in un albergo del paese che ha dato la sua disponibilità ad accoglierne cento, ma “contro” il numero. Che sposterebbe di certo un equilibrio delicato, come dimostra la presenza, fra i manifestanti, anche di alcuni albanesi giunti da anni e integratisi col resto del paese. Il sit- in si è svolto dunque ad Arezzo, ma la Prefettura, davanti a cui si è tenuto, ha lasciato sbarrati i cancelli. Così, gli abitanti di Badia Prataglia non hanno potuto consegnare le chiavi dei negozi che, con un gesto simbolico, si erano portati dietro con l’intenzione di darle al Prefetto.

Il pacifico sit-in ha tenuto la piazza dalle 9 alle 12, con cartelli e tanto di lettera scritta al Prefetto dalla Pro Loco, che guida l’azione degli abitanti. Perché il vero problema, spiega la lettera, non è tanto l’accoglienza, ma le modalità della stessa, che per essere “civile” deve essere commisurata alle forze dell’ospite. Cancelli chiusi, però dalla prefettura, che invece ha già fissato un incontro per il 20 novembre prossimo fra tutti i sindaci del Casentino, proprio per confrontarsi sull’arrivo dei profughi dal mediterraneo.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »