energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Bagno a Ripoli festeggia il 69° anniversario della Liberazione Notizie dalla toscana

Comune di Bagno a Ripoli e Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d'Italia) Comunale ricordano il 69° anniversario della Liberazione di Bagno a Ripoli, avvenuta il 4 agosto 1944, con il seguente programma di iniziative che si svolgeranno domenica 4 agosto:
Palazzo Comunale, ore 8.15, Deposizione Corone – Partenza e deposizione ai Cippi di Doriano Galli (Grassina) e dei Giardini della Resistenza (Antella).
Alle 9 – Deposizione Corona al Monumento 'La Porta della Memoria' (Bagno a Ripoli/Capoluogo) e Benedizione da parte del Parroco. Per l'Amministrazione partecipa il Vicesindaco Alessandro Calvelli;
Alle 21.30, all'Arena Giardini I Ponti, Via Roma, Bagno a Ripoli/Capoluogo: Racconti di Resistenza a Bagno a Ripoli. Interventi di: Rosauro Solazzi, Presidente del Consiglio Comunale di Bagno a Ripoli; Luigi Remaschi, Presidente dell'Anpi Bagno a Ripoli, Sezione Pietro Ferruzzi; Alessio Ducci, Presidente Aned (Associazione nazionale ex deportati politici nei campi nazisti) Provinciale. Spettacolo di letture di brani di storia e memoria locale, a cura di Alessandro Calonaci e Mery Nacci (Associazione Culturale Mald'Estro).

“Voglio ricordare il 4 agosto – ha dichiarato il Presidente del Consiglio Comunale Rosauro Solazzi – per rendere la memoria un elemento vivo: la liberazione del nostro Comune dalle forze nazifasciste è una lezione, un’occasione di riflessione sulle contraddizioni e sulle speranze del nostro tempo, evitando la retorica commemorativa della 'celebrazione' che produce semplificazione e banalizzazione (del male). Con il pensiero alle donne e ai giovani di oggi, staffette e partigiani di ieri, ricordo le parole di Pietro Calamandrei, che recitano: 'Soltanto con la roccia di questo patto giurato fra uomini liberi che volontari s'adunarono per dignità non per odio, decisi a riscattare la vergogna e il terrore del mondo, su queste strade se vorrai tornare ai nostri posti ci troverai, morti e vivi collo stesso impegno, popolo serrato intorno al monumento che si chiama ora e sempre resistenza!'”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »