energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

In Toscana Renzi aumenta il vantaggio su Bersani (55-45) Politica

Lo scrutinio vicino alla conclusione: Bersani ha avuto il 60,7%, Renzi il 39,2%. Il sindaco di Firenze ha detto: “Siamo felici per averci provato. Abbiamo cercato di vincere e di cambiare la politica, non di fare una battaglia di testimonianza. Usciamo da questa battaglia con la lealtà con la quale abbiamo combattuto. Non siamo riusciti a incrociare il numero di italiani che che poteva farci vincere. Avremo con Bersani la stessa lealtà”. Rivolgendosi poi ai suoi giovani sostenitori, Renzi li ha incitati “ad essere orgogliosi” per quanto fatto.

Le operazioni di voto all’inizio segnate da problemi tecnici, polemiche e contestazioni, poi tutto è andato con regolarità. In mattinata Nicola Danti, responsabile dei comitati Renzi ha lanciato l’allarme: “Dall’apertura dei seggi fino ad ora, persistono in Toscana casi gravissimi, che mettono a rischio la validità del voto in numerosissimi seggi”. I comitati Bersani hanno reagito: “Massimo della serenità e della regolarità”. Poi è arrivata una nota del coordinamento regionale: “Operazioni di voto regolari”. Danti che ha chiesto l’intervento del coordinamento toscano delle primarie ripristinare “condizioni minime di legalità”. Intanto proseguono le operazioni di voto. Matteo Renzi ha votato al circola Arci di piazza dei Ciompi nella prima mattinata.” I problemi segnalati da Danti sulla regolarità del voto sono molteplici. In molti seggi fiorentini – ha spiegato in una nota inviata alla stampa – mancano i registri del primo turno, nel Comune di Fivizzano sono stati impropriamente trattenuti i cedolini del 25 novembre e consegnati nuovi oggi, a Grosseto vengono segnalati numerosi casi di doppi elenchi. Per ora denunciamo una situazione intollerabile di disorganizzazione, speriamo che non si tratti di altro”. ”In molti seggi fiorentini -spiega Danti – mancano i registri del primo turno, nel comune di Fivizzano sono stati impropriamente trattenuti i cedolini del 25 novembre e consegnati nuovi oggi, a Grosseto vengono segnalati numerosi casi di doppi elenchi”. Successivamente il segretario dell’Unione comunale del Pd di Fivizzano Alberto Putamorsi’ ha respinto le crtiche affermando che ‘sostenere che a Fivizzano ci sono brogli elettorali è un’assurdità’. A proposito cedolini del 25 novembre, Putamorsi ha spiegato che nel seggio di Monsone, frazione di Fivizzano, ” sono stati trattenuti una parte dei tagliandi di chi aveva votato domenica scorsa su richiesta degli stessi elettori che temevano di perderli e ai quali stamani sono stati resi al momento del voto: stiamo parlando di una frazione di montagna, dove buona parte della popolazione è anziana. Un problema organizzativo ha comunque ritardato l’apertura di alcuni seggi a Firenze. Un disguido organizzativo che ha impegnato il Pd metropolitano tutta la notte è sorto dalla digitalizzazione informatica degli elenchi degli aventi diritto. Non è stato possibile completare l’informatizzazione dei dati per tutti i seggi elettorali – è stato riferito – e pertanto, in alcuni, i presidenti hanno dovuto attendere il recapito dei registri usati domenica scorsa. Per accelerare le operazioni, i presidenti in alcuni casi hanno usato anche le liste elettorali, che riportano i nominativi in ordine alfabetico, in modo da riscontrare l’identità degli aventi diretti al voto. ”Da quello che ci risulta in Toscana al di là di qualche problema organizzativo non dipendente dagli uffici elettorali, le operazioni di voto si stanno svolgendo nel massimo della serenità e della regolarità. Non va quindi alimentato un clima di sospetto non attinente alla realtà dei fatti in un giorno così importante”. Questa la risposta del comitato per Bersani attraverso il deputato Luca Sani e il consigliere regionale Ivan Ferrucci.   ”Anzi – aggiungono Sani e Ferrucci – ringraziamo ancora una volta tutti gli elettori del centrosinistra che si stanno recando a votare e un grazie lo rivolgiamo ancora una volta ai tanti volontari che in maniera gratuita e disinteressata stanno consentendo lo svolgimento di queste primarie nell’interesse di tutti. Andiamo avanti così senza creare polemiche e poi tutti insieme questa sera festeggeremo il candidato del centrosinistra per vincere battaglia vera che ci aspetta tra qualche mese”. ”Le procedure di voto del secondo turno di elezioni primarie del centro sinistra in Toscana si stanno svolgendo regolarmente senza problemi, come dimostra la buona partecipazione registrata in queste ore”.  Lo affermano i componenti del Coordinamento regionale toscano per le primarie del centrosinistra, Enrico Casini, Mario Ricci e Pieraldo Ciucchi in una nota diffusa nel pomeriggio. ”Nella realtà di Firenze – è scritto nella nota – si e’ verificato un problema di ordine tecnico, dovel a società incaricata della digitalizzazione dei dati degli elettori iscritti non ha rispettato gli impegni contrattuali e ha fornito un database incompleto. Si tratta di problemi tecnici che il coordinamento territoriale di Firenze ha provveduto a risolvere ricorrendo, come in altre parti d’Italia, all’uso dei registri cartacei dei votanti del primo turno e delle liste elettorali comunali”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »