energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Bambini, genitori e apicoltori in corteo per salvare le api Ambiente, Breaking news, Notizie dalla toscana

Pistoia – Sono partiti stamattina, apicoltori, bambini e genitori in difesa del buon miele. L’iniziativa organizzata da Coldiretti Pistoia all’interno dell’evento We Love Bio, che si tiene a partire da oggi, 25 marzo, fino a domani domenica 26 marzo a Pistoia, è partita dal mercato della filiera corta di Campagna Amica di Pistoia in via dell’Annona e si è diretta alla cattedrale, il centro fieristico dove si inaugura We Love Bio, il Salone del BIO Benessere che si svolge presso la struttura fieristica, in Via Sandro Pertini.

Striscione in testa è partito il corteo delle “apine”, cantando in coro ‘andiamo ad impollinare’: tanti bambini tra cui una rappresentanza della scuola primaria Frosini di Pistoia, che ha curato un importante progetto sulle cause della moria delle api. All’arrivo a We Love Bio (ingresso gratuito per bambini, scontato a 3 euro per i genitori) degustazione di miele e laboratorio a cura degli apicoltori pistoiesi Denis Giovannetti (Naturapi) e Benedetta Gemignani (Ceppeto I).

“Abbiamo ‘convocato’ bambini e genitori accanto ai produttori di miele per evidenziare ancor di più la valenza della frase attribuita ad Albert Eistein -commenta Michela Nieri, presidente di Coldiretti Pistoia- se l’ape scomparisse dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita”.

Ci sono segnali buoni per il miele: le elaborazioni Coldiretti su dati Istat dicono che nel 2016 si registra una decisa svolta salutistica degli italiani a tavola che premia prodotti associati a indiscusse proprietà benefiche, come il miele che fa segnare un incremento del 5% nei consumi domestici.

Buone notizie accompagnate da tanti pericoli: le malattie che affliggono le api e che ne riducono il numero. L’importazione di più miele straniero, e quello cinese in particolare ad invadere gli scaffali dei supermercati. Secondo le ultime stime infatti le importazioni di miele straniero sono aumentate del 13% nel 2016 (superando la produzione nazionale) con un aumento delle confezioni cinesi (in Cina è consentito l’uso del polline Ogm,ndr.), ungheresi e rumene. Un danno che va sanato quanto prima perché colpisce un settore, quello nazionale, che conta circa 50mila apicoltori, con oltre un milione di alveari e un giro di affari stimato sui 70 milioni di euro.

Per quanto riguarda We Love Bio, oltre all’iniziativa sul miele, la rete Coldiretti-Campagna Amica presenta laboratori e degustazioni su olio, coltivazione di ortaggi, invasatura di talee di olivo. Poi, per gli adulti un laboratorio sulla produzione e degustazione di vini, mentre i bambini useranno il vino (senza alcool) per dipingere. Coinvolti le aziende agricole Podere del Tordo, Spo Società pesciatina di olivicoltura, Artemisia, Gori Gosti. Inoltre saranno raccolti fondi a favore delle aziende agricole coinvolte nel sisma che ha colpito le regioni del Centro Italia.

Foto: Bambini in apiario (progetto Coldiretti: In azienda per apprendere, Cronache dall’Agriscuola). 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »