energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Bambini Sahrawi in visita a Bagno a Ripoli Notizie dalla toscana

Bagno a Ripoli (Firenze) – Venerdì 31 luglio 2015 si è svolta a Bagno a Ripoli la visita di una piccola delegazione di bambini e ragazzi della Repubblica del Sahrawi, in questo periodo ospiti presso alcune famiglie del territorio.
Alle 15 si sono ritrovati nella Sala Consiliare Falcone e Borsellino, nel Palazzo Comunale, dove il Sindaco Francesco Casini, il Vice Sindaco Ilaria Belli, l’Assessore Francesca Cellini e il Presidente del Consiglio Comunale Francesco Conti hanno dato loro il benvenuto e hanno dialogato insieme ai giovani ospiti. Successivamente, verso le 16.30 circa, si sono spostati al Circolo di Marina di Candeli, che ha organizzato per loro alcuni giri in canoa sull’Arno e preparato una piccola merenda.

Anche quest’anno, tramite l’organizzazione Associazione nazionale di solidarietà con il popolo Sahrawi (Ansps), sono giunti in Italia circa 200 bambini e bambine per il programma solidaristico d’accoglienza “Bambini Sahrawi – Ambasciatori di pace” che l’Ansps Onlus realizza in partnership con la Repubblica araba democratica Sahrawi (Rasd) e la rappresentanza del Fronte Polisario in Italia. I bambini sono accolti in oltre 70 località in tutta Italia, tra piccoli e grandi Comuni di 10 Regioni italiane, con il coinvolgimento di circa 40 tra Comitati, Associazioni solidali ed Enti Locali, che mettono a disposizione risorse, strutture, luoghi di incontro e condivisione, oltre all’impegno e all’entusiasmo di numerosi volontari.

All’interno del programma sono previsti progetti specifici per bambini diversamente abili, bambini celiaci (la celiachia è molto diffusa tra i profughi Sahrawi) e un progetto sportivo. In tutti i luoghi dove sono ospitati i bambini e le bambine, si tengono in questi giorni iniziative di varia natura, accomunate dall’impegno nel rivendicare una soluzione di pace per il Sahara Occidentale.
“All’interno di questo progetto anche il Comune di Bagno a Ripoli fa la sua piccola parte – hanno dichiarato il Sindaco Francesco Casini e il Presidente del Consiglio Comunale Francesco Conti -, dedicando, grazie al lavoro dell’Associazione Selma e di tutte le famiglie che collaborano, una giornata ai bambini Sahrawi presenti nel nostro territorio, portatori del messaggio di pace e libertà del popolo del Sahara Occidentale, da 40 anni in attesa di esercitare il diritto all’autodeterminazione”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »