energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Banca Etruria: assolti dall’accusa di falso in prospetto Cronaca

Arezzo – Sono stati assolti ‘con formula piena “perché il fatto non sussiste” i tre imputati del processo per un presunto falso in prospetto nell’ambito del crac di Banca Etruria. Gli imputati erano l’ex presidente Giuseppe Fornasari, l’ex dg Luca Bronchi e il dirigente Davide Canestri assolti dal tribunale di Arezzo.

Secondo l’accusa, il prospetto per sottoscrittori di bond nel 2013 non rappresentava le reali condizioni della banca. L’illegalità sarebbe stata nell’emissione di obbligazioni subordinate. Il verdetto:  prescrizione per le prime due emissioni mentre per la terza  l’assoluzione. Il pm Julia Maggiore aveva chiesto 1 anno e 6 mesi per Fornasari e Bronchi e 1 anno per Canestri.

“Siamo molto soddisfatti perché a nostro avviso non si era mai profilato un caso di falso in prospetto – ha commentato l’avvocato Luca Fanfani dopo la lettura del dispositivo riportato dall’agenzia ANSA – Dal momento che la documentazione sul mercato azionario era chiara e non conteneva indicazioni incomplete o fuorvianti ma rispettava la normale procedura bancaria, questo dimostra che il caso era stato anche influenzato dal clamore complessivo nato intorno alla vicenda”

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »