energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Banca Etruria: perquisizioni nella banca e in 14 società Cronaca

Firenze – Blitz della Guardia di Finanza di Arezzo in quattordici società con sede in Toscana, Emilia Romagna e Lombardia, e nella sede di Banca Etruria. Le aziende avevano ricevuto finanziamenti dall’istituto di credito e non hanno restituito i prestiti ottenuti, contribuendo così al buco di bilancio da 3 miliardi di euro che ha affossato l’Etruria.

Il Codacons esprime soddisfazione per le perquisizioni nell’ambito dell’inchiesta su Banca Etruria. L’attività investigativa nasce proprio da un esposto presentato dal Codacons alla Procura di Arezzo, che su denuncia dell’associazione ha aperto una inchiesta sul caso di Banca Etruria.  “E’ bene indagare a tutto campo per accertare le responsabilità del default dell’istituto di credito che ha prodotto danni ingenti ai risparmiatori – afferma il presidente Carlo Rienzi – Avevamo chiesto alla magistratura aretina di verificare se vi fossero soggetti pubblici e privati che con il loro comportamento avessero contribuito a provocare il dissesto economico della banca e, quindi, a danneggiare i risparmiatori. Le perquisizioni odierne vanno proprio nella direzione da noi auspicata, e una volta accertati i fatti, i responsabili saranno chiamati a rispondere delle perdite inflitte agli investitori” – conclude Rienzi.

Intanto il Codacons darà vita il prossimo 12 gennaio a Roma ad una clamorosa protesta sotto la sede della Consob, per denunciare l’immobilismo degli organi di vigilanza e chiedere il rispetto dei diritti dei risparmiatori.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »