energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Bandiera Blu, Toscana terza in classifica qualità Turismo

Bandiere blu, Toscana guadagna una località, Carrara, e rinforza il suo bottino con 17 vessilli, che la pongono al terzo posto nella classifica delle regioni che possono fregiarsi del sigillo di qualità della Fondazione per l'educazione ambientale (Fee) Italia. I riconoscimenti sono stati assegnati oggi nel corso della XXVII cerimonia di premiazione alla presenza dei sindaci. Al primo posto, per il quinto anno consecutivo, la Liguria, che con altre due località (Framura e San Lorenzo al mare) in ingresso arriva a 20 bandiere blu. Al secondo posto, le Marche, che vantano ben 18 località certificate, con un ingresso anche in questo caso doppio rispetto al 2102, Fermo e Pedaso. Al terzo posto la Toscana, 17 bandiere blu, con una new entry, Carrara. Abruzzo, quarto posto stabile rispetto al 2012, Campania 13 bandiere come anno scorso, conferme anche per la Puglia (10 bandiere) e l'Emilia Romagna (8 bandiere), mentre la Sardegna è in aumento di una località e conta 7 bandiere blu. Veneto rimane a 6,  Lazio fermo a 5. A 4, perdendo una bandiera, si posiziona la Sicilia (a perdere il vessillo rispetto al 2012 è Pozzallo), mentre a 3 località con bandiera blu sale il Molise guadagnando una new entry rispetto all'anno scorso. Sempre a 3 la Calabria, che però perde ben 3 vessilli rispetto al 2012. A 2, confermate Friuli Venezia Giulia e Piemonte, mentre a un vessillo Basuilicata e Lombardia. Nel 2012 erano state 131 le Bandiere Blu assegnate per 246 spiagge, con in testa la Liguria per il quarto anno consecutivo con 18 località premiate, seguita da Marche e Toscana con 16 bandiere ciascuna.  In generale, per la stagione balneare 2013 sono salite a 135, dalle 131 del 2012, le località di riviera con 248 spiagge (due in più rispetto all'anno scorso) che possono inalzare la bandiera blu della Fee Italia. Molte le conferme,  86%, buono il rendimento degli approdi turistici, che salgono a 62 (61 nel 2012). Un segnale che le scelte di sostenibilità nella garanzia di qualità dei servizi erogati stanno prendendo sempre più piede anche nel Bel Paese.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »