energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Battaglia di Anghiari: si cercano i colori di Leonardo da Vinci Notizie dalla toscana

Potrebbe trattarsi di calcina, ma la speranza di tutti è che i campioni mandati in laboratorio rivelino tracce dei colori utilizzati da Leonardo da Vinci per affrescare la Battaglia di Anghiari nel Salone dei Cinquecento. Grazie alle ricerche condotte dalla National Geographic e dal team dell’Università di San Diego assieme ai restauratori dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, è stata scoperta un’intercapedine di circa 2 centimetri dietro all’affresco di Palazzo Vecchio che Vasari dipinse dove un tempo doveva esservi l’opera leonardesca. L’esistenza della cavità dietro il dipinto vasariano era stata ipotizzata da Maurizio Seracini, che coordina i lavori nel Salone dei Cinquecento, ma finora non era stata confermata da prove empiriche. Grazie alle nuove ricerche, una sonda endoscopica dotata di telecamera è stata inserita nel muro ed ha prelevato piccoli frammenti di dimensioni meno che millimetriche, che subito sono stati inviati in laboratorio per le analisi. La sonda è stata introdotta in un foro dell’affresco di Vasari che era pericolante e che, con l’occasione dell’allestimento del ponteggio, verrà restaurato. «La sonda ora è in grado di dirci quale materiale è nascosto dietro l'affresco del Vasari, i dati raccolti potranno dirci se si tratta del materiale usato da Leonardo Da Vinci. Tra due mesi avremo i risultati. Oggi possiamo dire che le ricerche fatte con il radar sono state confermate. Dopo 500 anni abbiamo l'opportunità di mettere fine a una ricerca che suscita l'interesse internazionale», ha spiegato il sindaco di Firenze, Matteo Renzi. la National Geographic pagherà al Comune di Firenze 250.000 dollari per gli studi condotti a Palazzo Vecchio, oltre ad assicurare alla città un ritorno economico in termini pubblicitari grazie alla trasmissione delle riprese dell’intervento nel Salone dei Cinquecento sul proprio canale digitale.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »