energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Battaglia per latte italiano, mungitura collettiva in piazza Repubblica Foto del giorno

Firenze – La mungitura è cominciata con Giancarlo Antognoni, un simbolo per Firenze, ed è andata avanti così, fra sguardi divertiti, curiosità dei turisti, qualcuno si avvicina ad accarezzare una delle 4 mucche e 4 vitelli che gli allevatori del Mugello hanno portato stamattina in piazza della Repubblica per difendere il latte italiano. L’iniziativa è targata Coldiretti e Allevatori Italiani e ha coinvolto le piazze delle maggiori città del Bel Paese. Sono intervenuti ministri e cittadini, associati e allevatori, contadini e operai del settore. La preoccupazione è forte, come dice, Coldiretti, ed è quella di perdere un settore, quello del latte, che per l’Italia è fondamentale. Solo qualche numero: sulla base delle elaborazioni su dati Ismea, il latte viene pagato agli allevatori in media 0,35 centesimi al litro (appunto -20% sul 2014), mentre al consumo il costo medio per il latte di alta qualità è di 1,5 euro al litro, di qualche centesimo superiore allo scorso anno. Ben lo sanno quegli allevatori del Mugello che stamattina erano in piazza della Repubblica e che paventano la vendita della Mukki, gloriosa eccellenza toscana a maggioranza pubblica per cui si sta parlando di acquirenti privati.

rossi con muccaFra gli altri, è apparso anche il governatore Enrico Rossi, che non ha mancato di far sentire la sua solidarietà agli allevatori: “Sono con voi – ha detto – disposto a fare tutto il necessario per sostenere la vostra battaglia. Il formaggio toscano deve essere fatto con il latte toscano. La prossima settimana incontrerò il ministro dell’agricoltura Martina, a Bruxelles faccio parte del Comitato delle Regioni europee e porterò in discussione questa questione. L’Europa deve stare dalla parte dei consumatori e dei produttori di qualità. Come abbiamo fatto per il vino dobbiamo ora adottare lo stesso meccanismo con il latte. Se si parla di qualità la Toscana non ha paura di niente: abbiamo vinto con il vino, poi con la moda, vinceremo anche con il latte”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »