energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Battibecco in Senato fra Chiti (Pd) e Lannutti (IdV) sul caso Siena Politica

Siena citata oggi in Senato, e non per il Palio o per le sue bellezze. Attacco al vicepresidente di turno, Vannino Chiti, da parte del senatore dell'IdV Elio Lannutti, che, insofferente per l'attesa cui era tenuto prima di prendere la parola, in una fase particolarmente concitata della discussione che verteva sulla revisione della spesa, ha attaccato Chiti sulla crisi della giunta di Siena e sui guai giudiziari che si stanno addensando sul nuovo presidente Alessandro Profumo.

La battuta, secondo le agenzie, sarebbe stata questa: ''capisco – avrebbe scandito il senatore Idv – il nervosismo per la crisi della giunta di Siena sulla vicenda Monte Paschi e per il rinvio a giudizio di Profumo ad opera del Pm Robledo…''. Repentina la reazione di  Chiti, che stava guidando i lavori dell'aula: ''Se si riferisce a me, sta dicendo cose indegne. Si vergogni. Io non ho niente a che spartire ne' con Profumo ne' con la giunta diSiena. Si vergogni''.
Per quanto riguarda Alessandro Profumo, il riferimento è alla maxi-frode che, secondo quanto ipotizzato dai magistrati, avrebbe sottratto al fisco più di 245 milioni di euro a cavallo del 2007-2009. Ipotesi per la quale ieri sono stati rinviati a giudizio 20 imputati, fra cui Alessandro Profumo. Il caso è noto come "Brontos" dal nome dell'operazione di finanza strutturata che, sempre secondo gli inquirenti, sarebbe stata utilizzata per compiere la frode fiscale.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »