energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Kurtic decisivo per la Fiorentina, Montella torna al 3-5-2 Sport

Firenze – La classifica viola si tinge di quei tre punti che a Bergamo stanno diventando una consuetudine. Dopo una sconfitta a Roma un pari a Genova e una vittoria in Europa Leaugue la Fiorentina torna vittoriosa contro l’Atalanta fuori casa come nello scorso campionato (10 vittorie ), dato importante se contiamo che la Fiorentina con tutte le panchine di Montella (101), di cui 48 appunto fuori casa, ha colto 24 vittorie. Paradossalmente dalla fine dell’inverno i viola al Franchi hanno cominciato a zoppicare, tanto che l’ultima vittoria risale con l’Udinese di Di Natale.

Primo tempo finito in sofferenza con un avvio di ripresa che vede l’entrata in campo di Kurtic dando sicurezza e personalità in mezzo al campo e cambiando il senso della vita di questa partita con un gol improvviso e pesantissimo di sinistro messo con precisione nell’angolino basso. Rete dedicata al suo grande amico Ilicic, gran feeling sloveno anche sul campo. Un Kurtic gia’ decisivo nella partita contro il Guingamp suo il bell’assist per il gol di Vargas. I 5 milioni chiesti dal Sassuolo per il diritto di riscatto oggi sembrano gia’ confermati nel prossimo bilancio viola. La Fiorentina riprende quota e l’Atalanta perde velocita’, nonostante abbia lottato sempre innescando 3 palle pericolose e facendo soffrire la viola a sinistra non poco con Zappacosta e Estiggarribia che travolgono Pasqual e Alonso e un Drame’ fermo su Cuadrado che si innervosisce e cerca con insistenza numeri che non trova. Badelj e’ in crisi dopo i 15 minuti iniziali che fanno sperare, ma poi Montella lo toglie in leggero ritardo abbassando Aquilani .Prestazioni opposte quelle di Neto ,il migliore in campo, la sua sicurezza ci conforta. e Mati, sara’ difficile togliere uno cosi, ha ritrovato la forma e si vede. Opposta appunto e’ la prestazione di Mario Gomez in netta difficolta’: generoso si, ma impalple ed in piena involuzione, sempre anticipato da Biava, le occasioni da gol non arrivano, discuterlo non serve a niente , deve giocare per ritrovare la forma e come dice Montella gioca per la squadra e la squadra vince. Scommettiamo che il gol tra poco arrivera’, sue 225 reti in carriera.

Montella torna al 3-5-2 e torna in ottima forma, con un modulo che e’ una certezza e che permette fluidita’ in campo e l’utilizzo migliore dei giocatori fondamentali.

Nel frattempo Napoli Milan ed Inter perdono punti. Questa squadra può essere da terzo posto.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »