energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Bersani, se vinci le elezioni e vai a Palazzo Chigi, dai il Tesoro a Monti Opinion leader

Con la presentazione nei giorni scorsi della Carta d’intenti per un “Patto dei democratici e dei progressisti” il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, ha praticamente avviato la lunga campagna elettorale con la quale spera di portare alla vittoria il suo partito e la coalizione di centro-sinistra e di regalare a se stesso, primarie permettendo, la poltrona di Palazzo Chigi. L’alleanza con Vendola, l’allontanamento da Di Pietro, l’archiviazione del patto di Vasto e le apertura all’Udc di Casini (anche con l’occhio alla successione al Quirinale) delineano fin da ora il perimetro del centro-sinistra con il quale Bersani spera di aprire un nuovo ciclo politico.

Aspirazione legittima anche se di non facile realizzazione quella di Bersani. Oggi il Pd sente profumo di vittoria, sorride di fronte ai sondaggi che segnalano la caduta di consensi di Berlusconi, della Lega e delle destre, capisce che deve tagliare in fretta la strada a Grillo (“Siamo pronti a ogni evenienza”) e pensa che il consolidamento delle alleanze a sinistra e al centro gonfierà le sue vele. Grosso modo, le previsioni elettorali su cui il Pd basa oggi i suoi ragionamenti sono queste: il 27% dei consensi al Pd, dal 4 al 6% a Sel, il 10% di premio elettorale se il Pd risulterà il primo partito e poi via libera all’accordo con l’Udc di Casini. 

Il problema di Bersani è oggi quello di non dissipare il vantaggio elettorale e di non farsi soffiare la possibile vittoria alle urne da una riforma della legge elettorale che cambi le carte in tavola. La beffa del Porcellum del 2006 scotta ancora ed è per questo che il Pd gioca in difesa arrivando a dare l’impressione che oggi cambiare il Porcellum non sia più la sua prima preoccupazione ma che la priorità assoluta è quella di evitare una riforma sbilanciata che rischi di pregiudicare un successo a portata di mano.

Franco Locatelli

copyright: www.firstonline.info.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »