energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Bidoni tossici: nessuna traccia di inquinamento nella zona dei fusti Ambiente, Notizie dalla toscana

Per il momento il mare dell'isola della Gorgona è salvo. Lo assicura Arpat, che ha pubblicato i risultati delle analisi condotte sui campioni dei sedimenti raccolti nel tratto di mare in cui sono stati ritrovati i fusti tossici per il momento individuati. I sedimenti, evidenziano gli esami condotti dall'Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana, non presentano fenomeni di tossicità, nè la presenza di sostanze pericolose per la salute e l'ambiente e riconducibili al contenuto dei bidoni tossici persi il 17 dicembre del 2011 dall'Eurocargo Venezia a largo dell'isola della Gorgona. Nessuna contaminazione, dunque, del fondale marino. Arpat effettuerà, però, nuovi campionamenti ambientali al termine delle operazioni di recupero dei fusti dal fondale.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »