energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Big Bang con spettatore Politica

Qualche mese fa, durante la tappa fiorentina del suo tour, Jovanotti dal palco del Mandela Forum spronò Matteo Renzi a proseguire nella sua opera di rottamazione della classe politica: “se fai le cose per bene poi ti veniamo tutti dietro” – disse il cantautore di Cortona al Sindaco che nel frattempo era stato illuminato da un grande occhio di bue. Forse è proprio partendo da quella serata e da uno dei maggiori successi dell’ultimo album di Jovanotti che Renzi ha deciso di cambiare decisamente rotta e nell’organizzare la seconda edizione della convention della stazione Leopolda ha puntato sul Big Bang. Il cliché è lo stesso dello scorso anno: un esercito di volontari pronti a sostenere le idee del sindaco e della sua squadra di giovani ma alla ex stazione fiorentina non ci sarà il co-protagonista di dodici mesi fa, Pippo Civati, sedotto e abbandonato da Renzi per i dissidi sorti dopo la visita ad Arcore del “rottamatore”. “Non sarà il trampolino per candidarmi alle primarie – ripete da giorni il Sindaco – Non saremo lì per affermare le ambizioni di qualche io, ma per mostrare che siamo già un noi. Una sorpresa diversa, coinvolgente e inedita”. La scenografia sarà minimal, ci saranno una vecchia tavola da cucina e una serie di oggetti presi direttamente dalle case della nonna: “perché la politica deve tornare tra le mura domestiche” catechizza Renzi che da buon padre di famiglia ha avuto un pensiero anche per i più piccoli, a loro sarà riservato un servizio di baby sitter specifico per tenerli impegnati mentre papà e mamma seguono i lavori. Come in occasione della presentazione dei cento luoghi in giro per Firenze, quando chi si provò a distribuire volantini del Pd fu fermato dallo staff del Sindaco, anche in questo caso non ci saranno simboli di partito: “Vogliamo sommergere i democratici e gli italiani di idee, di proposte, di iniziative concrete – ha scritto Renzi su facebook annunciando la manifestazione – Vogliamo che il centrosinistra smetta di occuparsi di formule e alleanze, beghe e beghette e dica chiaramente che cosa farà quando andrà al Governo". Non ci sarà il segretario del Pd Bersani che parteciperà invece al seminario di Napoli dedicato ai giovani del Mezzogiorno, “un appuntamento al quale lavoriamo da un anno” – ha detto durante la sua ultima visita a Firenze, mentre in platea si siederà, ma solo come auditore, il Governatore Enrico Rossi che nei giorni scorsi ha lanciato aperture verso i rottamatori sposando su facebook una tesi molto simile a quella portata avanti da Renzi. Chissà che dopo mesi di battibecchi sui temi più disparati il Sindaco e il Governatore non escano dalla Leopolda intonando lo stesso ritornello di Jovanotti, “il più grande spettacolo dopo il Big bang siamo noi”!.

Nicola Vasai  

Print Friendly, PDF & Email

Translate »