energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Bilanci Asl: in Toscana nuovi avvisi, fascicoli e sequestri Cronaca

Riportiamo una dichiarazione dei Consiglieri regionali del Pdl Alberto Magnolfi (capogruppo), Stefano Mugnai (Vicepresidente Commissione sanità), Jacopo Ferri (ex Presidente Comm. d’inchiesta sulla Asl 1 di Massa).
 “Da giorni assistiamo a un balletto di notizie che da un lato vedono come debolissima la posizione di Luigi Marroni in giunta, dall’altro certificano il moltiplicarsi dell’attività giudiziaria sui conti delle Aziende sanitarie toscane che avrebbero dovuto essere il fiore all’occhiello di un sistema sanitario il cui crollo è ormai conclamato, e non certo solo per nostra parola.
Per questo come Pdl intendiamo avanzare con urgenza la richiesta che l’assessore al diritto alla salute venga davanti al Consiglio regionale ad esporre una comunicazione organica che rappresenti in qualche misura il seguito ideale di quella presentata in occasione del Consiglio regionale straordinario sulla sanità del 1 giugno scorso. Da allora, infatti, nessuno di quei propositi si è sviluppato in azioni concrete. Non solo: la nostra mozione che conteneva nove punti per una seria riforma del sistema sanitario, quella che la maggioranza ci aveva chiesto di portare in Commissione sanità come inizio di un percorso di revisione del comparto, è rimasta ferma nei cassetti. In questo panorama di ritardi e mancanza di certezze anche politiche, si continua ad assistere ad una involuzione burocratica preoccupante.
Serve, oggi più che mai, una nuova comunicazione con cui la giunta regionale deve fare il punto della situazione dicendo la verità sul reale stato delle cose a partire dallo stato contabilità investita dalle inchieste, fino ad arrivare alla illustrazione delle effettive intenzioni di riforma ma, soprattutto, di ciò che eventualmente è stato fatto da giugno ad oggi. Iniziando ad estendere il ragionamento, sarebbe ora, alla possibilità di un ripensamento del sistema del welfare toscano. Solo così, e aprendo in Consiglio regionale un ampio dibattito, si potranno aggredire con incisività i problemi finanziari in cui versa la Regione Toscana”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »