energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Biophilia, i disegni di Arianna Fioratti Loreto in mostra a La Specola Breaking news, Cultura

Firenze – “ Fin da bambina ho amato il Museo La Specola, la sua ricca collezione di animali, insetti e reperti osteologici. Attraverso le sue collezioni ho imparato che gli animali sono i modelli più interessanti della natura per l’espressione della mia arte”. La Specola, il Museo di Storia Naturale  di Firenze  è il grande scrigno in cui sono state accolte, spesso in un ravvicinato  in un têteàtête con gli animali che li hanno ispirati, i novanta disegni a penna e a inchiostro di Arianna Fioratti Loreto che compongono la mostra “Biophilia”.

Uno straordinario dialogo per le opere che ritraggono mammiferi, rettili, uccelli, anfibi, insetti, molluschi, fino ad organismi unicellulari ed alghe con la collezione di uno dei più grandi e antichi grandi musei scientifici  del mondo in cui sono esposti cinquemila animali, stampe antiche , reperti osteologici e la più grande collezione al mondo di cere anatomiche. “ Nel caso di Arianna Fioratti Loreto ci troviamo di fronte ad un universo animale composto da racconti grafici che ci parlano di specie diverse e affascinanti – scrive Marco Masseti nel suo saggio in catalogo – Sono racconti apparentemente ispirati alla realtà scientifica, ma non privati del mistero delle favole antiche”.

Laureata ad Harvard nel 1989 in Studi Medievali e dopo aver svolto un Master in Storia dell’Arte nel 1992 alla Princenton University, Arianna Fioratti Loreto ha collaborato con importanti aziende nel settore del design e dell’illustrazione, sue mostre a New York ed Atlanta dedicate al tema zoologico con l’antica tecnica del disegno a inchiostro di china su carta. Un bagaglio culturale importante che si intravede e che va oltre la curiosità scientifica verso il mondo animale. “ Mi hanno colpito molto gli occhi dei diversi animali – ha commentato Guido Chelazzi presidente  del Museo La Specola – occhi che ci guardano, talvolta ingenui, consapevoli di un  mondo in trasformazione  che ci chiedono dove vogliamo andare. Quasi una sorta di domanda sul  futuro del pianeta che è stata la loro terra, spero che anche questa lettura  possa stimolare il nostro pubblico di bambini e adulti”. La mostra che si estende su tutto il piano dedicato alla collezione degli animali sarà visibile al pubblico fino al 18 giugno negli orari di apertura del museo. www.msn.unifi.it

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »