energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

BioRobotica: nuovo laboratorio per sistemi in ambito sanitario Innovazione

PisaL’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna e l’azienda Inpeco, multinazionale svizzera attiva da quasi 30 anni settore della progettazione, sviluppo e produzione di sistemi di automazione per laboratori di analisi cliniche, hanno inaugurato a Pontedera il nuovo laboratorio congiunto ARCH (Advanced Research Centre on Healthcare automation).

Il laboratorio si pone come punto di riferimento per lo sviluppo di soluzioni innovative in linea con i principi di automazione e di industria 4.0: l’obiettivo è quello di produrre i più avanzati sistemi di automazione e robotica in grado di assicurare la tracciabilità totale di campioni e dati in ambito clinico, rendendo più efficace il processo di analisi e mirando all’eliminazione di ogni errore umano.

Il laboratorio congiunto, che di fatto rappresenta una estensione degli spazi dell’Istituto di BioRobotica, nasce da una iniziativa di sviluppo locale che ha portato alla riqualificazione di spazi urbani in disuso da anni. Grazie a una sponsorizzazione di Inpeco con la Scuola Superiore Sant’Anna, che si inserisce nel contesto più ampio di un accordo con il comune di Pontedera per la concessione di immobili alla Scuola Sant’Anna, si è potuto ristrutturare e modernizzare una struttura di circa 700 metri quadrati che adesso ospita 36 postazioni di laboratorio e consentirà un nuovo impulso nella ricerca in campo di robotica, automazione e industria 4.0.

“Inpeco è il partner ideale per condurre attività di ricerca di ampio respiro a supporto dell’healthcare – commenta Christian Cipriani, direttore dell’Istituto di BioRobotica – Il laboratorio svilupperà sistemi di grande innovazione nel campo dell’automazione e della robotica: il nostro obiettivo è quello di eliminare l’errore umano in ambito sanitario”.

“Inpeco è una azienda unica al mondo nella produzione di automazione nell’healthcare, settore che ha bisogno urgente di innovazione – spiega Gian Andrea Pedrazzini, presidente di Inpeco – La Scuola Superiore Sant’Anna è l’unica università che ci ha garantito una collaborazione proficua. Consideriamo questo laboratorio un punto di partenza per un rapporto che nell’immediato futuro porterà a grandi risultati”.

Nella foto, da sx a dx: Matteo Franconi, sindaco di Pontedera, Gian Andrea Pedrazzini, presidente di Inpeco, Christian Cipriani, direttore dell’Istituto di BioRobotica, Sabina Nuti, rettrice della Scuola Superiore Sant’Anna

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »