energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Blog di Grillo oscurato. Forse da una cellula di Anonymous Internet

Ha dell'incredibile che un movimento nato e cresciuto proprio nella rete e, anche per questo, del tutto rivoluzianario per l'Italia, venga colpito proprio dai pirati della rete, dagli indisciplinati e ribelli della rete. Fatto sta che è Anonymous Italia a motivare l'attacco, come protesta contro alcune "pratiche" poco chiare che il leader del Movimento 5 stelle avrebbe fatto (la sparizione di un presunto microscopio elettronico, per il quale era partita una raccolta fondi) e contro i suoi comportamenti che questi hacker definiscono di stampo fascista. Ma Grillo non crede che ad avere oscurato il suo blog sia Anonymus e replica sul suo profilo Twitter: ''L'attacco contro www.beppegrillo.it  non è opera di Anonymous" e chiede "aiuto alla Rete, e ovviamente anche ad Anonymous, per identificare il gruppo che ha bloccato il sito''.
Anonymous però conferma di essere l'autore dell'attacco informatico e nel rispondere a Grillo spiega che l’attacco è partito da una cellula del movimento che, avendo più centri di coordinamento, lascia spazio ad azioni e comunicazioni che ciascun ritiene importanti, a volte senza avere tempo di informare i vari gruppi.
Non è comunque ancora chiaro chi veramente sia il colpevole e cosa stia avvenendo, perchè i pirati della rete sono divisi su quanto accaduto. Alcuni cyberattivisti hanno infatti criticato il gesto. Su diversi social network il gruppo made in Italy conferma che ''il comunicato sul blog riguardo Beppe Grillo è vero'' ma ''sono falsi i valori che ci sono dietro. Che siano stati anche loro vitime di altri hacker?

Le accuse di Anonymous. Viene contestato a Grillo il modo in cui porta avanti le sue idee politiche, definito dagli hacker fascista ed autoritario, a partire proprio dal saluto fascista con il quale Beppe si prende beffa delle telecamere. "Il semplice fatto che l’accesso alle tue liste sia proibito agli stranieri, che tu sia un populista che cerca di raccogliere consensi senza arte né parte e che per più volte ha magistralmente eseguito il saluto romano al tuo seguito e ai media, sostenendo la politica di repressione fascista, basterebbe per giustificare il perché di tanto accanimento”.

La conferma di Anonymous nella seconda nota: “E' stato effettuato da una cellula AnonOps, server irc in cui si riuniscono vari coordinatori. Una cellula specializzata in botnet ha utilizzato i mezzi a sua disposizione per oscurare il sito beppegrillo.it Il blog anon-news.blogspot.com è amministrato da molti coordinatori, ognuno ha potere di postare ciò che ritiene importante, informando in tempo, se è possibile, le altre cellule o coordinatori AnonOps. Ricordiamo che AnonOps non è Anonymous, ma una rete dove gli Anonymous si organizzano e comunicano da svariati anni”.

Foto www.giornalettismo.com

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »