energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Bolgheri Melody festival di numeri uno Spettacoli

In 22 mila per le notti dell’Arena. Bolgheri Melody si conferma tra le principali attrazioni della Costa degli Etruschi e tra i principali Festival della Toscana capace di “attrarre” spettatori e turisti attraverso l’eccellenza degli interpreti e la qualità delle produzioni portate in scena. E’ il caso di Roberto Bolle in prima mondiale, l’étoile numero uno che proprio a San Guido ha debuttato con il “Trittico Novecento”, la doppia serata dei ballerini illusionisti più famosi del pianeta, i Momix, il concerto evento dei Nomadi e la grandissima serata di Gala della Fondazione Arpa con Andrea Bocelli e tanti Big della televisione e dello spettacolo. Sono queste alcune delle immagini più belle delle notti di spettacolo della terza edizione di Bolgheri Melody che si è chiusa con il divertentissimo “fuori” programma di Enzo Iacchetti ed il premio a “Striscia la Notizia”. Il Festival, grazie ai “numeri uno” che ha ospitato sul palcoscenico (Direzione Artistica a cura di Massimo Guantini e Sauro Scalzini), ha travalicato i confini rimbalzando sui principali media nazionali, dai Tg ai periodici. Davanti a San Guido lo spettacolo ed il buon vino Doc sono una sintesi del territorio che funziona, e Bolgheri Melody, nonostante spread e crisi, è lì a dimostrarlo. Ne è sicuro Luciano Giorgerini, Presidente Bolgheri Melody Srl, la società che pensa ed organizza il Festival ed è formata da soggetti privati, imprenditori, aziende vitivinicole e olivicole: “Per fare un grande vino ci vuole tempo – spiega Giorgerini – e noi siamo sulla buona strada. Bolgheri Melody è un tentativo coraggioso e crediamo intelligente di rinforzare un’offerta turistica già importante che il nostro territorio può offrire soprattutto in questa delicata fase congiunturale. Da Bolgheri, per alimentare questo progetto, sono passati i numeri uno dello spettacolo e dell’intrattenimento: la danza con Bolle, la lirica con Andrea Bocelli, lamusica leggera con Emma Marrone che ha vinto l’ultima edizione di Sanremo, la comicità televisiva e realista con Enrico Brignano ed Enzo Iacchetti. Non dimentichiamo poi la storia dei Nomadi, i Momix, il cabaret zelighiano, l’operetta che hanno caratterizzato con un’anima popolare il Festival”.

Il Talk Show. A rinforzare l’appeal nei confronti dei turisti (e non solo) l’esperienza del ciclo di Talk Show televisivi quest’anno ospitati nei borghi di Bolgheri e Castagneto Carducci. Prodotti da Athena Communications per la Direzione Artistica di Massimiliano Simoni e quella tecnica di Luciano Ghironi con il contributo della Fondazione Banca del Monte di Lucca, i Talk Show hanno generato un interesse mediatico nazionale attraverso l’utilizzo del mezzo televisivo. Gli appuntamenti, in tutto 6, sono stati infatti trasmessi sul canale 517 di Sky (due repliche) portando nelle case di centinaia di migliaia di spettatori, il territorio di Castagneto ed i suoi vini eccellenti alimentando così l’interesse e la curiosità di potenziali visitatori. A Bolgheri Melody RacConta sono stati ospiti Gianluigi Nuzzi per parlare dello scottante scandalo del Vaticano, l’ex Direttore Generale della Juventus, Luciano Moggi, il regista Enrico Vanzina – memorabile il suo arrivo in scooter per sfuggire al traffico pur di non mancare all’appuntamento – Francesco Alberoni, Giordano Bruno Guerri e Sabrina Negri, Paolo Ruffini ed il mercante d’arte Fabrizio Moretti e Luca Telese, prossimo al debutto con il nuovo quotidiano “Pubblico” che in Piazza del Popolo ha presentato ufficialmente. Bandida la politica per dare spazio alla cultura diffusa e non di parte.

L’Enoteca&Concerti in Cantina. Dai celebri vini bolgheresi alle grappe e all’olio passando per l’omaggio ad Andrea Bocelli, il calice celebrativo dell’edizione 2012 al Sassicaia, annata 2009, per Enzo Iacchetti. E ancora “Gli Incontri in Enoteca” con esperti e rinomati conoscitori della cultura del vino curata da Europolis, i concerti in cantina nel ricordo di Debussy e l’area degustazioni con una ventina di aziende protagoniste tra produttrici di vino e olio. L’Enoteca è l’anima, “l’altra” colonna di Bolgheri Melody, uno spazio semplice pensato per far conoscere i vini del territorio al pubblico nell’attesa di vivere lo spettacolo.

La mostra. Migliaia di visitatori hanno lasciato la firma sul libro della mostra “Smarte – Contemporary Art Exclusive Exhibiton” allestista all’interno della sala civica del borgo di Bolgheri. La mostra di arte contemporanea, collegata due eventi gemelli a Forte dei Marmi e Pietrasanta, ha portato migliaia di curiosi nella piccola stanza del borgo di Bolgheri dove fino al 19 luglio il pubblico ha potuto ammirare, tutte insieme, opere di Fernando Botero, Sandro Chia, Gianmarco Montesano, Valerio Adami, Gavin Rain, Kurt Laurenz Metzler, Mimmo Paladino, Sandro Chia, Nicola De Maria, Donald Baechler, Bruto Pomodoro, Kan Yasuda, Bruno Romeda, Jiménez Deredia, Pino Pinelli Paola Campioni, Girolamo Ciulla, Robert Courtright, Raffaele De Rosa, Novello Finotti, Marzia Martelli, Raffaello Ossola, Jim Ritchie e Alfredo Sasso. Un evento d’arte di livello internazionale curato in tutti i dettagli da Athena Communications in collaborazione con l’amministrazione di Castagneto Carducci, Elle Marmi e Il Forte Antichità.

Gli sponsor. Promosso da Bolgheri Melody Srl con il patrocinio del Comune di Castagneto Carducci e della Provincia di Livorno e il contributo di Regione Toscana, determinante e fondamentale è stato l’apporto economico ed il prestigio che sponsor (Main Sponsor Toremar, Acqua di Parma, Lexus, Persol), contributi (Banca del Credito Cooperativo di Castagneto Carducci, Poste Italiane, Camera di Commercio di Livorno e Aeroporto Galileo Galilei di Pisa), e media partner (Corriere Fiorentino, Radio Cuore, In Toscana), hanno garantito alla terza edizione. Un particolare ringraziamento a Coop, Firenze Spettacolo, Toscana Spettacolo, Ful Magazine, Porto Lotti, Centro Mare Monti, Milano Danza Expo, Sipario, Dance Pad, Bellezze della Toscana, Scorpio, Birga Parrucchieri, Reality, Vie del Gusto, Wasabi, Terrapura, QuiLivorno e Thetis.

I ringraziamenti. Bolgheri Melody Srl ringrazia i soci, valore aggiunto ed imprescindibile del Festival, il pubblico, gli sponsor, le istituzioni e tutti i soggetti che, a vario titolo, hanno contribuito alla riuscita della terza edizione. Un ringraziamento particolare ai volontari, tanti, che hanno messo a disposizione il loro tempo mentre uno speciale ringraziamento va alla famiglia Incisa Della Rocchetta che ha ospitato il Festival sui tuoi terreni davanti a San Guido e al Conte Gaddo Della Gherardesca.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »