energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Botte e minacce all’ex-convivente, arrestato Cronaca

Le violenze, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, erano iniziate nel novembre del 2012. Causa, la parola fine che la donna aveva cercato di porre alla relazione. Nel 2011 la coppia aveva avuto un figlio. In base a quanto ricostruito dalla polizia, a spingere l'uomo, nullafacente ed ex tossicodipendente, era la gelosia: infatti accusava di tradimento la ex. In un caso la donna, colpita da un pugno al volto, era dovuta ricorrere alle cure del pronto soccorso.

Ma violenze e minacce erano continuate anche dopo l'intervento dei servizi sociali, che avevano deciso il trasferimento della donna e del figlio in una struttura protetta, a cui il quarantaduenne, colpito dal divieto di avvicinarsi ai posti frequentati dalla ex, aveva accesso solo per incontri programmati. A giugno scorso, si era reso necessario un altro trasferimento della donna e del figlio in una struttura stavolta tenuta segreta.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »