energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Boxe, domani tornano sul ring Nicchi e Turchi Sport

Firenze – Domani venerdì ad Arezzo torna a combattere l’aretino 36enne Adriano Nicchi (22 successi; 5 sconfitte; 2 pari) contro l’ungherese Ferenc Szabo (14 successi; 18 sconfitte; 2 pari); ma domani sera torna sul ring anche Fabio Turchi, il 22enne peso massimo leggero fiorentino, una delle più splendide speranze della boxe italiana.

Il pugile di Firenze combatte a Brescia contro il 39enne Jiri Svacina della Repubblica Ceca (12 vittorie; 18 sconfitte; 2 pari). La giovinezza e l’irruenza di un ventenne contro l’esperienza e la razionalità di un pugile che si avvia a concludere la carriera.

Da professionista Turchi finora ha disputato e vinto prima del limite cinque matches. Tutto lascia credere che atleta guidato dal maestro Alessandro Boncinelli domani aggiunga il sesto successo considerato anche che dispone di un pugno così pesante che quando arriva a segno fa davvero male.

Nella stessa riunione bresciana anche i matches pesi massimi Salvatore Erittu (28 vittorie; 2 sconfitte) contro il canadese, residente in Germania, Franz Rill (12 vittorie; 1 sconfitta) per il titolo vacante international Ibf; pesi welter Gianluca Frezza (25 successi; 3 sconfitte; 2 pari) contro il kosovaro Timo Schwarzkopf (15 vittorie e 1 sconfitta)in palio il titolo International Ibf. Medi : Grigore Cernean (1.0) c. il debuttante Rocco Belardinelle; superleggeri : Damian Cernean c. Alex D’Amato. Ed infine un match femminile tra Valeria Imbrogno di Milano c. l’ungherese Klaspatra Tolnai.

Se Turchi domani uscirà vittorioso dall’incontro con Jiri Svacina, per lui c’è subito un altro impegno a

Sequal del Friuli il 16 luglio contro un avversario da designare.

Protagonista del match clou di Sequal (è la città che diede i natali a Primo Carnera, indimenticabile campione di pugilato degli anni venti) sarà Orlando Fiordigiglio.

Il campione di Arezzo (24 successi; 1 sconfitta) si batterà con il brasiliano Carmelito De Jesus (18 vittorie; 4 sconfitte) in un match valido per il titolo intercontinentale dei superwelter IBF sulla distanza delle 12 riprese. Un’occasione per Fiordigiglio per vincere e riprendere meritatamente il suo cammino nella grande boxe visto il suo riconosciuto valore di pugile.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »