energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Boxe: Fiordigiglio si batte domani per la corona europea superwelter Sport

Firenze – Il mondo del pugilato toscano attende con giustificato interesse l’esito del match del 30enne aretino Orlando Fiordigiglio che domani sera sabato a Brescia tenterà la conquista del titolo europeo dei superwelter, corona attualmente vacante.

Per lui – 21 incontri, 21 successi (11 per k.o.) – è il match della vita nel senso che quel risultato inciderà in modo decisivo sulla sua carriera di pugile. Conquistare la corona continentale significherà proiettarsi nel grande pugilato internazionale. Diversamente svolgere un’attività limitata e circoscritta quindi senza grandi sbocchi. L’ostacolo al sogno di acciuffare quel titolo si chiama Cedric Vitu, un 29enne francese che vanta l’ottimo record di 41 vittorie di cui 16 per k.o. e 2 sconfitte. Il transalpino aveva tentato di arrivare al titolo europeo nel 2012, ma è stato battuto da Sergey Rabchenko anche se con un verdetto contestato.

Non c’è dubbio che Fiordigiglio, pur essendo stato campione italiano ed aver vinto il titolo dell’Unione Europea dei superwelter, mai ha combattuto a questi livelli. Quindi è un’esperienza nuova. Ma è altrettanto certo che ha tutte le qualità per far suo il match.

“Ho preso atto attraverso alcuni filmati – dice Fiordigiglio – che Vitu è pugile molto veloce, quindi rapido nel portare i colpi. E che gradisce combattere a mezza distanza. Dovrò, quindi, impostare un match da evitare la tattica a lui più congeniale”.

“Sono preparatissimo e concentrato. Non posso fallire questo traguardo. Sarà una battaglia. Ma alla fine penso di vincerla. Ai punti o prima del limite?. Non lo so. Importante sarà vincere”.

Vitu, 29enne francese, è la prima volta che combatte all’estero. E’ un mancino, incontrista, abile, veloce. All’angolo avrà il padre Christophe nel ruolo di allenatore. Ha vinto molto, ma quasi sempre contro avversari non di grande spessore. E spesso in matches sulla distanza delle sei, massimo otto riprese. Ora lo attendono dodici rounds in un contesto a lui nuovo i quanto esordiente fuori dai confini francesi. Circostanze queste che potrebbero costituire per lui un problema.

“Non conosco Fiordigiglio – ha detto Vitu – so che è imbattuto. Ma forse non ha mai incontrato avversari importanti. Le mie caratteristiche?. La velocità ed abile tempista. E pure bene allenato. Insomma sono prontissimo a questo match convinto di portare in Francia la corona europea dei superwelter”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »