energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Boxe: i dodici pugili prescelti per il Galà fiorentino Sport

Firenze – Nella sala degli Incontri del Comune di Firenze presentazione stamani giovedì del “Galà di pugilato delle tre capitali”. L’evento è in programma sabato prossimo nella Sala d’Armi in Palazzo Vecchio, inizio ore 17, ed è stato voluto dal Comitato toscano della boxe per ricordare il 150° anniversario di Firenze capitale.  Al centro di questa iniziativa sei matches di boxe con pugili, categoria èlite superleggeri e welter, fiorentini, torinesi e romani, cioè delle tre città capitali d’Italia.

Da Roma arriveranno i superleggeri Ennio Zingaro (26 vittorie, 5 pari; 12 sconfitte) e Giuseppe Scordo (35 v.; 8 x; 14 p.) ed i welter Stefano Zaccagno (31 v.; 15 x; 31 p,) e Marco Ambrosi (30 v.; 2 x;9 p.).

Da Torino i superleggeri Tudisco Yari (10 v.; 5 x; 13 p.) e Hassan Nourdine (30 v.; 1 x; 20 p.) ed i welter Alessandro Ocone (15 v.; 5 x; 6 p.)e Erik Lazzarato (21 v.; 2 x; 11 p.).

I quattro pugili fiorentini saranno i superleggeri Paul Constantin Cocolos della Fight Gym Grosseto (34 v.; 10 x; 13 p.) e Simone Vanni della Boxe Pontorme Empoli (23 v.; 1 x; 6 p.) ed i welters Marco Papasidero della Pugilistica Ugo Schiano, Pistoia (29 v.; 2 x; 18 p.) e Leonardo Sarti della Boxe Mugello (38 v.; 4 x; 15 p.).

I pugili si ritroveranno sabato a mezzogiorno alla Palestra Robur di Scandicci, presidente Emilio Pisani, per le operazioni di peso e per assistere al sorteggio per gli accoppiamenti dei matches. Dopo il pranzo raggiungeranno in pullman Palazzo Vecchio.

Stamani alla conferenza stampa Giuseppe Ghirlanda, presidente del comitato toscano della boxe, ha dichiarato che questo avvenimento è stato promosso per ricordare il 150° anniversario di Firenze capitale e per sottolineare la singolarità della sede (Sala d’Armi, Palazzo Vecchio) nella quale verranno disputati i sei incontri di pugilato.

Hanno parlato anche il vice presidente della Regione Toscana Stefania Saccardi (“stiamo lavorando con il comitato toscano per realizzare una serie di riunioni di boxe in tutta la regione”); l’assessore allo sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci; il presidente del Coni della Toscana Salvatore Sanzo (“nel prossimo giugno sarà pronta a Firenze, Via Ripoli, la palazzina che ospiterà tutte le federazioni del Coni”); Eugenio Giani che ha rivendicato, quale presidente del comitato dei festeggiamenti per il 150° anniversario di Firenze capitale, l’idea di portare il ougilato in Palazzo Vecchio.

In sala diversi personaggi della boxe. Alessandro Boncinelli, dell’Accademia Fiorentina e maestro di Leonard Bundu ha detto, fra l’altro, : “fra un paio di mesi il mio pugile Mohammed Obbadi debutterà nel professionismo. E’ un peso mosca di origine marocchina, ma fra qualche mese cittadino italiano, ed abita a Cascina. Come dilettante ha disputato 56 incontri, ha vinto tre volte il “Guanto d’oro” e disputato due matches con la maglia azzurra. Obbadi ha tutti i requisiti per diventare un campione anche nella grande boxe”.

————-

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »