energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Boxe: il sogno di Rettori è durato solo cinque minuti Sport

Firenze – Per David Rettori il sogno di conquistare il titolo italiano dei mediomassimi, titolo vacante, è durato solo cinque minuti. Ieri sera a Palermo è stato sconfitto da Benny Cannata, 35enne palermitano, per k.o. alla seconda ripresa.

Colpito “a freddo” cioè nel primo round veniva contato dall’arbitro. Rettori reagiva, ma concludeva la ripresa scosso da quel colpo. Nel secondo round Cannata non gli concedeva il tempo di recuperare lucidità con assalti senza sosta. Il pugile fiorentino centrato da destri e sinistri barcollava ed alla fine  colpito da un preciso gancio finiva a terra. Contato fino a dieci veniva dichiarato sconfitto per k.o.

Rettori ed il suo maestro Ivan Biagi erano consapevoli dei grossi rischi che presentava quel match. Bastava il record di Cannata per rendersene conto : da professionista sette incontri disputati tutti vinti di cui cinque prima del limite. Inoltre il 35enne siciliano combatteva in casa.

Ma nessun rimpianto e pentimento. Rettori è quasi quarantenne e era quella l’ultima occasione per tentare di acciuffare il titolo italiano dei mediomassimi. Un’occasione, dunque, da non perdere. Un rischio da affrontare con la consapevolezza che le possibilità di uscirne vincitore erano poche. Però nel pugilato, a volte, può bastare un colpo vacante che finisce a bersaglio per ribaltare anche un facile pronostico. Purtroppo per l’ex giocatore del calcio storico fiorentino non è stato così. Una volta salito sul ring palermitano il suo sogno di tornare a Firenze con la cintura tricolore del mediomassimi è svanito quasi subito. Ma nonostante questo k.o. il “guerriero” Rettori – 14 incontri, 8 vittorie, di cui tre per k.o.; 5 sconfitte, 1 pareggio – può continuare tranquillamente a combattere e non voltare le spalle alla sua grande passione per la boxe.

 

IN UNA RIUNIONE AD IMPRUNETA

                   SCONFITTI SCALIA E GIORGETTI  

Per il pugilato fiorentino non è stato un fine settimana positivo. Oltre a Rettori, in una riunione mista svoltasi all’Impruneta sono stati sconfitti altri due pugili di Firenze neo professionisti. Il superpiuma Marco Scalia è stato battuto ai punti sulla distanza dei quattro rounds dal piemontese Yuri Sampierisi ed il superleggero Giovanni Giorgetti, di origine giamaicana, ma ormai fiorentino è stato superato sempre ai punti dal bolognese Matteo Casati.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »