energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Boxe: Obbadi contro Rosales domani a Pordenone (diretta Rai sport) Sport

Firenze – Per Mohammed Obbadi è arrivato un appuntamento  decisivo per la sua carriera di pugile. Vincere significherà porsi all’attenzione della boxe mondiale; perdere rimanere nell’ambito del pugilato nazionale e regionale.

Dunque un appuntamento fondamentale quello di domani sabato a Pordenone – oggi a mezzogiorno ci sono state le operazioni di peso – per l’allievo dell’Accademia Pugilistica Fiorentina. Obbadi si batterà con Cristofer Rosales del Nicaragua per il vacante titolo internazionale WBC pesi mosca (in palio da una trentina di anni e ma vinto da un italiano. Obbadi è originario del Marocco, ma è italiano a tutti gli effetti).

E’ lo scontro tra due campioni emergenti : il 23enne Obbadi è imbattuto dopo aver sostenuto e vinto 13 matches di cui 10 per k.o. Il suo avversario, pure lui 23enne, si presenta con solo tre sconfitte su 27 incontri disputati. Ha vinto 24 volte di cui 15 per k.o.

Non c’è dubbio che per Obbadi è il match più difficile della sua fresca e brillante carriera professionistica. Dice di essersi preparato con grande determinazione curando velocità, resistenza, difesa. Durante gli ultimi due mesi palestra e solo palestra. La sera restava a Firenze (abita con la famiglia a Cascina di Pisa) per essere la mattina subito vicino al Mandela Forum (sede dell’Accademia Pugilistica Fiorentina) per gli allenamenti. E’ stato per alcuni giorni ospite della Boxe Stiava (Viareggio) per allenarsi con Steven Castillo che per fisico e stile di boxe sembra assomigliare molto a Rosales.

Alessandro Boncinelli, maestro di Obbadi, ha visionato più spezzoni di films dei matches di Rosales. “E’ più alto di Obbadi, ha due lunghe braccia, è un attaccante, molto mobile e certamente più esperto del mio allievo avendo disputato il doppio di incontri rispetto ad Obbadi. Forse è meno veloce nel portare i colpi ed a volte distratto nella difesa. Noi cercheremo di sfruttare queste sue lacune. Dopo le prime riprese fisseremo la strategia più giusta. Siamo consapevoli delle difficoltà del match, forse ci sarà da soffrire, ma sono molto fiducioso perchè Mohammed è un vero talento della boxe”

Il match sarà trasmesso in diretta su Rai sport alle ore 22.   

Molti fiorentini saranno in platea a Pordenone; migliaia davanti al video. Tra questi ultimi anche il fiorentino 23enne Fabio Turchi, campione italiano dei pesi massimi leggeri, che il 18 novembre sarà di scena a New York contro un bosniaco. Ed alla fine di dicembre a Firenze quale  sfidante ufficiale al titolo dell’Unione Europea dei massimi leggeri. Il detentore di questa corona è il finlandese Juho Haapoja (28 successi, 7 sconfitte, 2 pari) che la metterà in palio proprio domani sabato in Finlandia. Il vincitore di quel match a dicembre sarà l’avversario di Turchi al Mandela Forum di Firenze.

————————————-

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »