energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Braccianti agricoli chiedono rinnovo dei contratti Economia

Firenze – Lavoratori agricoli in protesta, questa mattina, davanti alle prefetture di Firenze, Siena, Grosseto e Arezzo per chiedere sostegni economici al comparto e il rinnovo dei contratti provinciali agricoli. La mobilitazione, organizzata dai sindacati dei lavoratori agricoli Flai-Cgil, Fai-Cisl e Uila-Uil, denuncia l’assenza di ristori per i lavoratori agricoli all’interno del decreto Sostegni.

L’obiettivo – affermano i sindacati – “è rivendicare le ragioni di migliaia di famiglie di lavoratori del settore agricolo, ridotte in povertà dalla drastica diminuzione delle giornate di lavoro e dalla necessità di avere un adeguato sostegno, chiediamo al Governo diritti e dignità. Si tratta di lavoratrici e di lavoratori che hanno perso giornate di lavoro a causa dell’emergenza sanitaria in corso; con loro il Governo ha dimenticato anche gli agriturismi, da un anno senza lavoro e senza adeguato sostegno al reddito”.

“I lavoratori stagionali agricoli – spiegano ancora – sono stati essenziali in tutte le fasi della pandemia, ma sono stati dimenticati anche dal governo Draghi, discriminati ed esclusi dal diritto di ricevere ristori adeguati. Questi lavoratori sono essenziali sempre, non solo quando è stato chiesto loro di continuare a lavorare, garantendo per mesi cibo sulle tavole di tutti. Vanno loro garantiti diritti contrattuali, un reddito dignitoso e sostegni adeguati come ad altre categorie di lavoratori”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »