energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Bracconaggio: due persone denunciate a Vernio Cronaca

Prato – Mezzi di cattura vietati posizionati all’interno dei boschi di Gorandaccio, nel Comune di Vernio, particolarmente frequentati da cervi, caprioli e cinghiali. E’ la traccia seguita dalla Polizia provinciale di Prato, che, anche in agosto, ha proseguito la lotta contro il bracconaggio mettendo a segno un ulteriore colpo all’attività illecita.

Per il reato di utilizzo di mezzi di caccia vietati (lacci), oltretutto in periodo di divieto generale, sono state denunciate due persone, che hanno abitazioni e terreni di proprietà e in disponibilità al Gorandaccio, scoperte mentre posizionavano i lacci in cordino di acciaio con nodo tipo “cappio” che, al passaggio dell’animale, fa sì che questo rimanga intrappolato per il collo, fino anche a morire.

I bracconieri, risultati entrambi sprovvisti di licenza di caccia, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Prato per esercizio di caccia mediante l’utilizzo di mezzi vietati, in periodo di divieto generale, concorso in reato e violazioni inerenti la tenuta di armi e munizioni (tutte sotto sequestro).

La perquisizione delle abitazioni e delle pertinenze di proprietà dei due bracconieri ha permesso di sequestrare sia il cavo utilizzato per la costruzione dei lacci, sia trappole per la cattura di fauna selvatica, strumenti per la macellazione degli animali (carrucola, gancio e coltelli) e carne di cinghiale, rinvenuta in congelatore, appositamente etichettata. E’ stato trovato anche un fucile da caccia che risultava denunciato in altro luogo, nonché 56 munizioni a pallini e 23 munizioni a palla non denunciate all’autorità.

L’operazione è scattata alle prime ore dell’alba e si è svolta in collaborazione con i Carabinieri del Comando Stazione di Vernio e con l’ausilio delle Guardie Ambientali Volontarie (GAV) e delle Guardie Volontarie dell’Associazione Tutela Animali Ambiente (ATAA).

L’intervento, oltre a confermare il costante impegno della Polizia provinciale nella tutela e salvaguardia della fauna selvatica, evidenzia l’importanza della collaborazione con i Carabinieri e del coordinamento di tutta la vigilanza volontaria della nostra provincia.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »