energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Braciere nella stanza, ucciso dal monossido di carbonio Cronaca

Montecatini Terme (Pistoia) – L’ha ucciso il monossido di carbonio: un giovane di 32 anni originario dell’Albania, per riscaldarsi, si è addormentato con il braciere acceso nella stanza. Il giovane, residente da anni a Montecatini in provincia di Pistoia, si trovava nella casa in cui abitava senza riscaldamento nel centro della cittadina. Il braciere era posto  in  in un bidone di latta. Il giovane si trovava agli arresti domiciliari per questioni legate alla droga. A dare l’allarme è stato il suo coinquilino, verso le 15 di ieri, ma i vigili del fuoco e gli operatori del 118 lo hanno trovato ormai senza vita. Il decesso è avvenuto con ogni probabilità nel corso della notte. La moglie e il figlio si trovano fuori dall’Italia.  Gli infissi della stanza, che lasciavano passare aria, erano stati sigillati con nastro isolante, come hanno constatato i vigli del fuoco e la polizia.  Si ritiene che la sigillatura sia stata fatta per limitare l’accesso del freddo nella stanza. 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »