energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Bufera Roma-Fiorentina a breve la sentenza ufficiale, Lampard un sogno? Sport

 La polemica si accende sempre più. Secondo il regolamento la Fiorentina, per i punti ottenuti in classifica lo scorso anno, dovrebbe giocare il quarto di finale in trasferta contro la Roma, forte della migliore posizione raggiunta, ed è questo che cerca di far valere la società giallorossa di fronte alla Corte Federale, incaricata di sciogliere la questione è al lavoro da oggi pomeriggio. Dal canto suo la Fiorentina si avvale di un'altra regola del regolamento che chiarisce: qualora si dovesse presentare il caso di concomitanza di fase finale della Coppa Italia sportivi nello stesso stadio (nello specifico i quarti di finale Lazio-Catania e Roma-Fiorentina), allora la squadra di casa che abbia ottenuto meno punti disputerà l'incontro in trasferta. La Lega Calcio senza esitare ha applicato la seconda regola, contestata dalla squadra giallorossa perchè secondo il parere della A.S Roma  la concomitanza non sussiste in quanto Lazio-Catania è stata giocata Martedì 8 Gennaio, mentre Roma-Fiorentina è prevista per il 16 Gennaio, glissando sul fatto che il regolamento parla di concomitanza di evento e non di date. La Roma ha dunque fatto ricorso alla Corte federale per decidere, e questa è in procinto di emettere la sentenza definitiva, queste le parole del direttore generale giallorosso Franco Baldini, all'uscita dalla Corte, dopo aver fatto valere le sue ragioni assieme ai suoi legali: "La Corte è riunita in camera di consiglio ed emetterà un punto di vista, ammesso che lo abbia, perché la Lega e la Fiorentina dicono che non è un organo competente, cosa che noi pensiamo che sia. Dibattimento lungo? Sì, perché ognuno di noi pensa di essere nel giusto come giusto che sia altrimenti non intraprendi certe iniziative. Se lo abbiamo fatto è perché volevamo tutelare un diritto di giocare in casa come da calendario e un dovere per i tifosi di poterla vedere in casa mentre a Firenze, per la tessera del tifoso, non potranno andare in tanti. L'atteggiamento della Fiorentina, con la vendita anticipata dei tagliandi, ha messo pressione alla Corte Federale".  I toni, dunque, si accendono sempre più attorno alla vicenda e qualsiasi sia la decisione ci sarà una parte che si considererà parte lesa. La Fiorentina fino ad ora ha mancato di rispondere in toni ufficiali alle parole di Baldini, affidandosi solo ad una battuta di Cognigni nellsa sua intervista: "Il reclamo della Roma sulla coppa? Ha cercato di tutelare i propri interessi, ma la regola è chiara. " La squadra viola opta, dunque, per il silenzio e cerca di concentrarsia al massimo in vista della sfida di Domenica al Friuli di Udine, che sarà arbitrata da Andrea Romeo di Verona, arbitro favorevole alla squadra viola, con l'ultimo incontro diretto dal fischietto veronese che risale alla dodicesima di campionato, quando la Fiorentina vinse per 3 a 1 a Milano contro il Milan, ma in generale su nove incontri la Fiorentina ha riportato 5 vittorie 2 pareggi e 2 sconfitte. 
Continua, intanto, la preparazione  dei giocatori viola sotto l'occhio attento di Vincenzo Montella che per oggi ha indetto solo una seduta di allenamento svolta in mattinata. Fiorentina che si è allenata verso le 10.30 all'interno dell'Artemio Franchi e che si è dedicata prevalentemente sulla tattica.  La seduta è stata incentrata soprattutto sulla tattica, con una partitella a campo ridotto sul finale.  Indiscrezioni parlano di una partitella nella quale mister Montella ha provato la squadra titolare che scenderà in campo contro l'Udinese. Con il ritorno in campo di Rodriguez, ad accomodarsi in panchina dovrebbe essere Nenad Tomovic, mentre a centrocampo al posto di Pizarro giocherà Aquilani con l'inserimento di Migliaccio come centrale sinistro di centrocampo, mentre in attacco si va verso la conferma di Toni e Jovetic come tandem d'attacco titolare. Ma i giocatori ed il tecnico non sono gli unici a lavoro, Daniele Pradè e Eduardo Macia continuano il loro lavoro in sordina, ma decisivo, decisivo come quello svolto in estate, che ha cambiato volto ad una squadra allo sbando. Cambiamento radicale che è stato notato anche all'estero ed èmotivo di vanto sapere che un giocatore di livello internazionale come Franky Lampard abbia chiesto al suo entourage di contattare la dirigenza viola per il post Chelsea, vista la rottura definitiva con il club londinse. L'affaree sembra proibitivo e la Fiorentina ha già fatto sapere che non può permettersi di pagare l'ingaggio del giocatore, ma l'incontro avverrà nei prossimi giorni e Firenze sogna. Passando al calciomercato, dal fantamercato, oltre all'arrivo in primavera del giovane terzino Zanon dal Venezia, ormai dato per scontato, e alla fase di stallo creatasi per Marcelo Larrondo dettata dal fatto che la Robur vuole monetizzare l'affare e la Fiorentina non vuole assolutamente scendere a compromessi, trattativa interessante sembra essersi avviata con il Torino. Marko Bakic giovane regista in forza al Torino, ma in comproprietà tra Torino e Fiorentina, avrebbe chiesto di poter trasferirsi a Firenze fin da subito. Il giovane centrocampista non sta trovando spazio a Torino, anche perchè sta recuperando da un infortunio, ma i dirigenti viola stanno valutando la richiesta del giocatore, potrebbe essere un "acquisto" a costo zero interessante per rinfoltire la rosa vista la partenza imminente di Olivera e Della Rocca, bloccato quest'ultimo dal sì definitivo del Siena nella trattativa Larrondo.    

Foto: asromalive.it

Niccolò Dainelli

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »