energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Buffon di Palacio Calcio, Rubriche

Valanga di gol in questa quindicesima giornata. Partiamo dal formidabile cecchino polacco/tedesco, quel Klose che ha ricacciato in gola con una doppietta le critiche che gli erano piovute addosso dopo il clamoroso errore a porta vuota di domenica scorsa. Chi l’ha preso ha fatto bene a credere nel suo immediato impatto nel campionato italiano. Garanzia. Prima di passare ad un’altra partita va sottolineata la doppia novità: il gol di Di Michele, che si sblocca in questo campionato, e il fatto che abbia finalmente segnato un rigore dopo aver sbagliato gli ultimi quattro. Il Genoa sbanca Siena con l’ottimo acquisto Rossi (già due gol e ottimi voti) e, soprattutto, con il redivivo Palacio che, dopo una partenza da rullo compressore, si era un po’ fermato svalutandosi sul mercato fantacalcistico. 
La domanda è sempre la stessa in questi casi, ma stavolta ha due risposte diverse: E’ stato un gol casuale in una stagione altalenante o potrebbe essersi finalmente sbloccato ribaltando gli equilibri delle nostre leghe private? 
Per Mutu e Di Vaio la risposta pare essere la seconda, mentre per Pazzini dovremo spettare ancora un paio di giornate prima di poterci pronunciare con certezza. 
Nagatomo con i suoi due gol in quattro giorni (compreso recupero col Genoa) raggiunge lo stesso Pazzini come reti segnate e, dato che è un difensore, comincia a diventare inamovibile nel nostro undici ideale. 
A proposito di difensori che la buttano dentro:non sorprende, ma fa piacere (a chi l’ha comprato, ovviamente), il secondo gol di Legrottaglie, partito in ritardo di condizione a causa di un infortunio si sta rivelando un ottima pedina difensiva. Diciamola tutta, quando segna il Catania la speranza di vedere nel tabellino “infradito” Legrottaglie non è un’assurdità. 
Sorprende, invece, la costanza di Dusan Basta.  Difensore, già a quota 3 gol e sempre dentro l’area a cercar fortuna (manna per noi fantallenatori). Questo sì che era un acquisto azzeccato! 
Dzemaili, Diamanti e Seedorf sono quei classici centrocampisti in cui speri quando dai la formazione ma di cui rimani sempre un po’ sorpreso quando vedi che il loro nome è tra i marcatori. Con dovute differenze, ovviamente.
Seedorf ci ha abituato di più a questi exploit da +3 e Dzemaili, invece, molto meno. Discorso più complesso per Diamanti perché potenzialmente, tra punizioni, rigori e posizione in campo, ci si aspetterebbe almeno un paio di gol in più dei miseri due che ha collezionato finora. 
Male Amelia che si becca un 4 -2 da spezzare le gambe. Benissimo, invece, Buffon che con il suo 7 +3 (-1) fa sorridere i fantallenatori che lo hanno messo a Roma con la concreta possibilità di avere più malus che bonus. 
Su Di Natale non abbiamo più elogi, speriamo solo di invecchiare bene come lui. 
Questo ci permette di introdurre una riflessione, breve, su calcio spezzatino.
Quando arrivi al lunedì sera e al tuo conteggio mancano pochi giocatori, le speranze in questi sono riposte più che in tutti quelli usati durante il regolare week end. Se hai un difensore lo tifi come se fosse la tua punta di diamante e se segna ti sembra un sogno ad occhi aperti (Chiellini); se hai una punta dai per scontato che faccia gol, non puoi pensare che addirittura ti vada a sbagliare un rigore (Totti); se hai un centrocampista i dubbi sono pari a zero, è la sua partita, deve esserlo! E se questo si realizza (De Rossi) ti sembra che abbia fatto solo il suo dovere, non che sia una perla inaspettata; ed infine la cosa peggiore di tutte: se hai solo il portiere (notoriamente portatore di soli malus) il fatto che ti pari un rigore (Buffon) non ti fa addormentare tranquillo a causa della fortissima emozione provata.

Signori, benvenuti al “Monday Night” di un fantacalcista!

La foto è presa da: footiewallpapers.com
La scorsa rubrica avevamo consigliato tra i “SI” e i “NO” i seguenti giocatori che hanno confermato le nostre previsioni:

SI: Di Michele (+3)
NO: Pato (voto 4)
SI: Palacio (+3)

Questa volta non ci sono “ipse dixit”, come nel caso di Ibarbo che sconsigliammo e che poi fece il gol dell’anno. Ma sicuramente ce ne saranno. Capita.

Ecco i “SI” e i “ NO” per la prossima giornata:

CATANIA – PALERMO
SI: Barrientos; NO: Aguirregaray

CESENA – INTER
SI: Mutu; NO: Milito

CHIEVO – CAGLIARI
SI: Pellissier; NO: Conti

FIORENTINA – ATALANTA
SI: Gilardino; NO: Lucchini

GENOA – BOLOGNA
SI: Merkel; NO: Crespo

JUVENTUS – NOVARA
SI: Del Piero; NO: Ujikani

LAZIO – UDINESE
SI: Hernanes; NO: Pinzi

MILAN – SIENA
SI: Boateng; NO: Contini

NAPOLI – ROMA
SI: Maggio; NO: Totti

PARMA – LECCE
SI: Floccari; NO: Obodo
Un saluto a chi piace contare il martedì, poi c’è il recupero di campionato e poi mancano solo due giorni e si ridà la formazione. Fantastico!

A giovedì prossimo.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »